in

Ultimi sondaggi elettorali, Ipsos: percentuali dei partiti al 10 maggio 2019

Ultimo giorno di sondaggi elettorali prima del silenzio in vista delle Elezioni europee. Il Corriere della Sera pubblica un sondaggio Ipsos che evidenzia un netto rallentamento della Lega di Salvini, dopo una corsa lunga mesi. Segnali di ripresa invece dal Movimento 5 Stelle, che prende beneficio dalla “vittoria” sull’alleato con il caso Siri. Buone nuove anche per il Partito Democratico, secondo Ipsos in lenta ma continua crescita.

ultimi sondaggi elettorali

Percentuali dei partiti al 10 maggio 2019

Ecco le percentuali dei partiti rilevate dal sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera. Se si votasse oggi, 10 maggio 2019, ultimo giorno in cui è possibile pubblicare sondaggi elettorali, la Lega di Matteo Salvini sarebbe ancora nettamente il primo partito ma con 6 punti percentuali in meno rispetto alla precedente rilevazione Ipsos del 18 aprile. Oggi la Lega otterrebbe il 30,9%, contro il 36,9% di venti giorni fa. Si tratta di un dato di molto inferiore a quello rilevato nelle ultime settimane da altri sondaggi elettorali. Il Movimento 5 Stelle guadagna oltre due punti e mezzo, salendo al 24,9%. Poco meno di due punti di guadagno, invece, per il Partito Democratico che se si votasse oggi otterrebbe il 20,5%. In calo Forza Italia, rilevata da questo sondaggio al 7,8%, mentre subito dietro cresce Fratelli d’Italia, oggi al 5,7% oltre un punto in più rispetto a tre settimane fa. Buoni risultati anche per Più Europa con Emma Bonino, in crescita di oltre mezzo punto al 3,2% e per Europa Verde, all’1,8%. Stabile al 2,1% La Sinistra. La percentuale di non votanti sarebbe del 42%.

ultimi sondaggi elettorali

Scenari politici nel breve termine

Molti analisti si aspettano una crisi di governo dopo le Elezioni europee, con un possibile voto politico anticipato nell’autunno 2019. Ma i più accorti, invece, vedono l’alleanza gialloverde proseguire nell’azione di governo, forse meno compatta ma certo poco interessata ad un voto anticipato dalle conseguenze difficili da immaginare. Un risultato non schiacciante da parte della Lega di Salvini, come sembra intravedere anche questo ultimo sondaggio Ipsos, potrebbe favorire questo scenario. Il Movimento 5 Stelle tenterà di risalire la china, ma non a spese del pur scomodo alleato di governo. Le carte che il Movimento vuole giocarsi sono più che altro “personali”. Torna d’attualità la discesa in campo di Alessandro Di Battista. Ma c’è chi delinea scenari anche più complessi per i Pentastellati, con l’ala più movimentista pronta a creare una nuova “anima” per il momento all’interno del M5S ma che non esclude la possibilità di una futura scissione. Vedremo, intanto a beneficiare della crisi M5S è anche (in parte) il Partito Democratico, alle prese con la difficile ricodifica della sua comunicazione politica con il nuovo segretario Nicola Zingaretti.

Tutti i sondaggi su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

La Notte dei Re, ecco i primi nomi

Poste Italiane offerte di lavoro: cercasi portalettere, tutte le informazioni utili