in

Ultimi sondaggi elettorali, Winpoll: con il partito di Renzi Dem sopra il 20%

Tra gli ultimi sondaggi elettorali il più interessante è quello realizzato da Winpoll tra il 7 e il 9 dicembre scorsi. Questa rilevazione tiene infatti conto di un possibile nuovo partito di Matteo Renzi. L’ex premier e segretario PD è infatti sempre più proiettato fuori dai Dem. Peraltro secondo questo sondaggio l’area del Dem non sarebbe penalizzata da un’eventuale scissione, anzi, alla fine otterrebbe complessivamente più voti del solo PD oggi, oltre il 20%. Il sondaggio Winpoll continua poi a rilevare una crescita della Lega di Matteo Salvini e il calo di consensi del Movimento 5 Stelle.

Percentuali dei partiti al 9 dicembre 2018

Queste le percentuali dei partiti “viste” da Winpoll nel sondaggio realizzato solo pochi giorni fa. La Lega di Matteo Salvini resta saldamente il primo partito, con il 33,1% delle intenzioni di voto. Il Movimento 5 Stelle sarebbe al 24,8% dei voti, quasi otto punti sotto al risultato delle politiche di marzo 2018. Quindi il Partito Democratico (senza Renzi) all’11,8%, seguito a breve distanza proprio dal partito di Matteo Renzi al 9,4%. L’ex segretario Dem avrebbe più consensi di Forza Italia, secondo Winpoll accreditata di un misero 8,9%. A seguire ci sono i partiti minori, con Fratelli d’Italia al 3,8%, Più Europa al 2,3%, Liberi e Uguali all’1,7%, Potere al Popolo all’1,2%.

Gli scenari nel breve termine: scissione Dem e staffetta Di Maio-Di Battista

La scissione Dem è tra gli scenari nel breve termine considerati più probabili. Matteo Renzi è insofferente, non si candida a segretario del PD ma ha convinto un fedelissimo con Marco Minniti a ritirarsi. E perché mai se non in vista della fondazione di un nuovo partito? Nelle ultime ore anche le voci di una possibile candidatura di Maria Elena Boschi alla segreteria PD si sono gradualmente spente. Insomma tutto lascia intendere che Matteo Renzi faccia sul serio e decida davvero di lasciare i Dem per un partito personale. Così come è sempre più probabile per i retroscenisti più attenti un ritorno di Alessandro Di Battista e una staffetta tra lui e Di Maio. Accadrà prima delle elezione europee? Molto probabile se il Movimento 5 Stelle proseguirà nella suo declino di consensi, almeno nei sondaggi.

Tutti i sondaggi elettorali su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Gessica Lattuca Favara news: qualcuno ha effettuato l’accesso nel suo Facebook

gf vip 2018 vincitore

GF Vip 2018 vincitore: Walter Nudo trionfa in una finale emozionante