in

Ultimi sondaggi elettorali, Winpoll: percentuali dei partiti al 24 settembre 2018

Tra gli ultimi sondaggi elettorali disponibili quello realizzato da Scenari Politici-Winpoll è senza dubbio il più eclatante. La rilevazione realizzata dopo il 20 settembre assegna infatti alla Lega di Matteo Salvini una percentuale più che doppia rispetto al risultato delle elezioni politiche 2018. Insomma un boom della Lega che allunga la distanza sull’alleato di governo, il Movimento 5 Stelle. Prima delle analisi, vi diamo però tutti i dati del sondaggio Scenari Politici-Winpoll: se si votasse oggi, 24 settembre 2018, ne vedremmo delle belle.

Percentuali dei partiti al 24 settembre 2018

Ecco le percentuali dei partiti al 24 settembre 2018. Al primo posto e saldamente come abbiamo detto, c’è la Lega di Matteo Salvini con il 34,7%. Quindi quasi otto punti sotto c’è il Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio, al 26,9%. Un salto di poco più di sette punti e troviamo il Partito Democratico al 19,8%. Quindi altri nove e più punti per trovare Forza Italia, all’8%. Quindi a seguire Fratelli d’Italia al 3,8%, Liberi e Uguali al 2,1%, Più Europa al 2,1%, Potere al Popolo 1,2%, gli altri partiti di Centrosinistra allo 0,6% e gli altri di Centrodestra allo 0,8%.

Ultimi sondaggi elettorali, Winpoll: la corsa senza fine di Salvini

E proprio oggi che è stato approvato in Consiglio dei ministri il decreto sicurezza, Salvini può godersi questi numeri. E’ vero che si tratta pur sempre di sondaggi, ma la sensazione più diffusa tra gli osservatori è che la Lega possa ottenere, se si votasse oggi, un risultato addirittura più ampio. Oltre il doppio dei voti ottenuti a marzo 2018, insomma. Può bastare per mettere in conto un voto politico anticipato nella primavera del 2019, se la convivenza con il Movimento 5 Stelle dovesse continuare tra diffidenze e liti anche se per il momento sedate. Il sondaggio Scenari Politici-Winpoll conferma quindi le difficoltà del Movimento 5 Stelle lette anche da altre rilevazioni. C’è poco da fare, o i Pentastellati portano a casa entro breve almeno uno dei loro provvedimenti bandiera, oppure saranno costretti a rincorrere ancora a lungo nei sondaggi. Se c’è un risultato sorprendente nella rilevazione di cui vi parliamo oggi, però, è quello del Partito Democratico. Il sondaggio Scenari Politici-Winpoll è l’unico ad assegnare ai Dem una percentuale vicina al 20%. Una controtendenza, l’unica che lascia qualche speranza ai Democratici ancora lontani dall’aver definito un progetto per il loro futuro. Un’ultima parola su Forza Italia: quando è stato realizzato questo sondaggio non c’era ancora stata la tre giorni di Fiuggi, con l’annuncio di Berlusconi di voler partecipare alle elezioni europee, ma poco sarebbe cambiato. L’8% assegnato dai sondaggi agli azzurri significa una sola cosa: la gran parte dei voti sono finiti in dote a Salvini e il futuro di Forza Italia deve essere alternativo ai populisti/sovranisti, nell’alveo della destra moderata europea.

Tutti i sondaggi elettorali su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Stop cassa integrazione 2019, 140mila a rischio: allarme dei sindacati, la risposta di Di Maio

Eleonora Giorgi età, altezza, peso, marito, figli: tutto sulla vita privata della concorrente del Grande Fratello Vip 2018