in

Ultimi sondaggi elezioni Europee: chi vince e chi perde

A urne ancora calde in Abruzzo, dove si è affermato il Centrodestra, torniamo a parlare degli ultimi sondaggi elettorali, in questo caso per le elezioni europee che si terranno in maggio 2019. Tra gli ultimi disponibili, quello realizzato da Istituto Noto per conto della trasmissione di Rai3 Carta Bianca. La rilevazione evidenzia, come quasi tutte quelle realizzate da altri istituti, il grande distacco che resta tra i due partiti di governo, Lega e Movimento 5 Stelle, certificato anche dalle amministrative di ieri in Abruzzo.
Ma a chi pensa che il voto amministrativo possa influenzare la campagna per le europee forse fischieranno le orecchie nel leggere le parole del segretario della Lega in Abruzzo, Giuseppe Bellachioma: «Questo è un voto regionale – ha dichiarato Bellachioma – Non è né un esperimento né un laboratorio perché come centrodestra governiamo già molte regioni importanti. Per quanto riguarda le dinamiche nazionali, le valutazioni e le riflessioni le farà Salvini».

Ultimi sondaggi elezioni Europee: percentuali dei partiti

Il sondaggio Istituto Noto rileva il 33% di intenzioni di voto per la Lega, il 24% per il Movimento 5 Stelle. Il Partito Democratico sarebbe al 19%, +Europa al 3%, mentre gli altri partiti di Centrosinistra allo 0,5%. Per quanto riguarda l’area di Centrodestra Forza Italia sarebbe al 9%, Fratelli d’Italia al 4,5%. Infine, i partiti al di fuori degli schieramenti: Liberi e Uguali 2%, Potere al Popolo 1,5%, altri partiti 1,7%.

Scenari politici nel breve termine

Nel breve termine lo scenario politico non muterà più di tanto, anche se anche i risultati del sondaggio Istituto Noto evidenziano un certo malcontento dell’elettorato, soprattutto nell’area del Movimento 5 Stelle. Su questo concordano quasi tutti in sondaggi, anche se c’è da notare come anche l’Istituto Noto come altri non misuri il valore di un ipotetico partito dell’ex premier Matteo Renzi, dato per certo da tutti i retroscenisti. Questo scenario potrebbe far mutare sensibilmente gli equilibri a favore dell’area di Centrosinistra, finora molto penalizzata. Matteo Salvini deciderà di allearsi con il Centrodestra come accaduto alle amministrative in Abruzzo o correrà da solo alle Europee per poi rafforzare ulteriormente la sua leadership dopo aver fatto il pieno di voti? Il secondo scenario è il più probabile. La Lega, secondo alcuni sondaggi riservati, potrebbe addirittura superare il 40%. Vinte in modo netto le Europee, Salvini potrebbe decidere di lasciare al suo destino il governo Conte e il M5S, per costringere il Quirinale a decidere per le elezioni anticipate. Uno scenario non improbabile, anzi, molto realistico per molti retroscenisti. Su tutto questo aleggia, però, lo spettro della speculazione, che con i continui dati negativi sulla crescita potrebbe riprendere presto a galoppare.

Tutti i sondaggi elettorali su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Un’avventura di Battisti, film con Laura Chiatti e Michele Riondino: quando esce, trailer

Ultimo Sanremo 2019: salta la tradizionale foto per la copertina di Tv Sorrisi e Canzoni