in

Ultimissime Milan, verso Cesena Inzaghi è pronto a cambiare

Con un attacco da primi posti in classifica (10 gol fatti)  e una difesa da ultimi posti ( 8 reti subite) Pippo Inzaghi sta cercando un modo per migliorare la fase difensiva. Prima cosa da migliorare è sicuramente l’attenzione, troppe volte gli avversari mettono in difficoltà la retroguardia senza faticare più di tanto. Un altro elemento mancante è l’equilibrio, troppe volte il centrocampo non dà la giusta copertura alla difesa. Sicuramente non aiuta il continuo cambio delle coppie difensive,con  Zapata che sembra il migliore tra tutti, la sua spalla ideale sembra essere Rami.    curva Milanista

Sta dunque meditando, Superpippo, se sia arrivato il momento di cambiare modulo e passare al 4-2-3-1. Ragionamento che viene rafforzato dalla diagnosi dell’infortunio a van Ginkel: distorsione alla caviglia, con interessamento dei legamenti, almeno 1 mese di stop. Restano dunque solo in 3 a centrocampo, troppo pochi per schierare sempre un centrocampo a tre. Anche l’attacco potrebbe beneficiare del cambio modulo, innanzitutto ci sarebbe più spazio per tutti e cosa più importante: potranno giocare insieme Torres e Menez, con il francese che può agire in posizione centrale alle spalle dello spagnolo, nella sua posizione preferita.  E sulle fasce il Milan rimane ben fornito con i vari Honda, El Sharaawy, Bonaventura.

Dunque si potrebbe già abbozzare una prima formazione in vista di domenica a meno di stravolgimenti ci dovrebbe essere Abbiati tra i pali, con Abate e De Sciglio terzini,  Zapata e Alex( se non recupera è pronto Rami) centrali. 2 posti per 3 a centrocampo con Poli che dovrebbe far accomodare Muntari in panchina e con De Jong inamovibile. Dovrebbe tornare titolare El Sharaawy con Honda (o Bonaventura) dall’altro lato Menez in mezzo e Fernando Torres è il puntero pronto a colpire.

 

mostra El Greco Napoli 2014

El Greco, mostra Napoli 2014: date e orari per scoprire la Spagna immortalata dal fotografo Joaquín Bérchez

Capitano De Falco accusato di violenza

Concordia, rimosso De Falco: trasferito in ufficio il capitano celebre per i dialoghi con Schettino