in

Ultimo tango a Parigi stasera su Rai 2 il capolavoro di Bertolucci senza censure

Una vita tutt’altro che facile per Ultimo tango a Parigi, il film di Bernardo Bertolucci in onda stasera, lunedì 21 gennaio 2019, alle 21.20 su Raidue. La celebre pellicola, interpretata da Marlon Brando e Maria Schneider, sarà trasmessa in prima serata sulla rete generalista dell’azienda per volere del nuovo direttore di Rai2, Carlo Freccero. Sarà lui stesso ad introdurre il film con un commento. A qualche mese dall’uscita nelle sale, avvenuta nel 1972, Ultimo tango a Parigi suscitò un forte scandalo tanto da essere sequestrato per esasperato pansessualismo fine a sé stesso. Dopo una prima sentenza d’assoluzione, nel 1976 giunse la condanna della Corte di Cassazione italiana che sancì la distruzione della pellicola e stabilì addirittura l’arresto di due mesi con la condizionale per lo stesso Bertolucci e Brando insieme allo sceneggiatore e al produttore del film. La pena fu poi fortunatamente sospesa.

Ultimo tango a Parigi, la censura e la riabilitazione

Nonostante la condanna perentoria di Ultimo tango a Parigi, alcune copie del film furono miracolosamente salvate e sono oggi conservate presso la Cineteca Nazionale come corpo del reato. Per Bernardo Bertolucci, la sentenza definitiva decretò la condanna per offesa al comune senso del pudore che gli costò la privazione dei diritti politici per cinque anni. Soltanto nel 1987 Ultimo tango a Parigi fu riabilitato e se ne permise nuovamente la proiezione nei cinema e la trasmissione in tv. Ma dei 136 minuti previsti nella versione integrale, ne sono stati messi in onda alcuni in meno a seconda del Paese di proiezione e della censura più o meno severa. Nonostante le numerose revisioni il film ebbe un grandissimo successo di pubblico e di critica. Si piazza tutt’oggi secondo solo al kolossal Guerra e Pace, nella classifica dei film italiani più visti con ben 15.623.773 spettatori.

Ultimo tango a Parigi, la versione restaurata senza censura

La versione in onda questa sera, lunedì 21 gennaio 2019, sarà quella, senza censure, restaurata in 4K (Ultra HD) dal Centro Sperimentale di Cinematografia nel maggio del 2018 e trasmessa per la prima volta a Bari, alla presenza del grande Bernardo Bertolucci. L’idea di Ultimo tango a Parigi nacque dalle fantasie sessuali del regista, che affermò di aver sognato di incontrare una bellissima donna sconosciuta per strada e d’aver fatto l’amore con lei senza sapere chi fosse. I protagonisti sono proprio due sconosciuti che, dopo essersi incontrati in un appartamento vuoto a Parigi, iniziano una relazione sessuale senza conoscere le rispettive identità travolti da una passione incontrollata. Lo stesso Bertolucci, a distanza di anni, confessò di sentirsi in qualche modo colpevole per ciò che era successo alla Schneider durante le riprese di una scena piuttosto brutale del film; l’attrice, dal canto suo, affermò di essere stata quasi stuprata in quanto la sceneggiatura non precisava la crudeltà dell’episodio.

Leggi anche —> “La Compagnia del Cigno”, le anticipazioni della quarta puntata in onda stasera 21 gennaio su Raiuno

Norcia, ricostruzione post-terremoto: alle suore Benedettine un “container di clausura”

Belén Rodriguez e Diletta Leotta insieme su Instagram: bombe sexy a confronto (FOTO)