in ,

Umberto Eco, funerali: rito civile a Milano il 23 febbraio, questo l’orientamento della famiglia

Cordoglio in tutto il mondo della cultura per la morte del grande intellettuale Umberto Eco, scomparso ieri sera nella sua abitazione milanese all’età di 84 anni. Tra le città che sentirà maggiormente la scomparsa dello scrittore c’è proprio Milano, come ben esprime il pensiero che il primo cittadino Giuliano Pisapia ha affidato questa mattina ai social:“Addio maestro e amico, genio del sapere innamorato di Milano, uomo di sterminata cultura e di grande passione politica. Milano senza di te è triste e più povera. Ma Milano e’ orgogliosa di essere la tua amata città.
Averti avuto vicino in questi anni e’ stato un grande privilegio.”

Ancora non sono arrivate conferme ufficiali riguardo ai funerali dello scrittore. Secondo le prime indiscrezioni fornite dal curatore editoriale di Eco Mario Andreose, non ci sarà una camera ardente, ma piuttosto un saluto laico. Pare che l’orientamento della famiglia sia quello di salutare il grande intellettuale con un rito civile al Castello Sforzesco di Milano, che dovrebbe tenersi martedì prossimo, 23 febbraio 2016, alle ore 15.

In apertura: Umberto Eco nel 1984 – foto di Bogaerts, Rob/Anefo-Wikimedia Commons

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Bologna Festival Oriente 2016

Festival dell’Oriente Bologna 2016: date, biglietti e programma, tra fascino esotico e bazar colorati

chicca e giovanni news

Verissimo puntata di oggi ospiti: Chicca e Giovanni news sul matrimonio