in ,

Umberto Veronesi frase shock: “Il cancro è la prova che Dio non esiste”

La sofferenza dell’uomo, il suo patimento nella malattia, allontanano sempre di più Umberto Veronesi dalla fede in Dio. Il famoso oncologo lo scrive nel suo nuovo libro “Il mestiere di uomo”, di cui Repubblica ha diffuso qualche anticipazione. “Allo stesso modo di Auschwitz, per me il cancro è diventato la prova della non esistenza di Dio”, questo il pensiero del medico.

Direttore dello Ieo (Istituto europeo di oncologia), Veronesi racconta il suo allontanamento dalla fede: “dopo l’esperienza della guerra non misi mai più piede in una chiesa”, anche se “il tramonto della fede era iniziato molto prima”. La sua vocazione di medico nasce anche dall’aver toccato con mano la tragica esperienza di Auschwitz. Curare il dolore e la malattia rende difficile identificare il tumore “come una manifestazione del volere di Dio”, spiega l’oncologo, che ha dedicato la sua vita a salvare le persone dalla morte.

Presepe di Natale 2014: “fai da te” e low cost

Floris diMartedì anticipazioni

Anticipazioni “diMartedì”: tra gli ospiti in studio Maurizio Landini e l’architetto Fuksas