in

Un aeroporto italiano fra i migliori del mondo

La classifica dei migliori aeroporti al mondo è un appuntamento fisso che ogni anno viene seguito con una certa attenzione dai passeggeri, desiderosi di conoscere quali sono le migliori strutture. A stilare la classifica è Skytrax, rinomata società britannica attiva dal 1989 nel campo dell’aviazione civile, che si occupa di redigere classifiche per far conoscere le linee aeree più efficienti.

Nella classifica dei migliori aeroporti al mondo, sono stati considerati come parametri fondamentali il livello di innovazione, l’efficienza, la qualità dei servizi, l’orientamento al cliente, la velocità dei controlli e la pulizia. Risultato? Per la prima volta, l’aeroporto di Fiumicino (Roma), collocandosi al nono posto, è riuscito a far parte di questa speciale top 10, guidata dall’aeroporto Singapore-Changi.

A proposito del terminal che si è aggiudicato la medaglia d’oro, dovremmo però dire che il giardino delle farfalle, una terrazza sul tetto, due cinema e tre centri termali sono strutture che altri aeroporti possono solo sognarsi. E se si pensa che sono strutture aperte h24 … beh, c’è poco da aggiungere. A completare il podio, rispettivamente l’aeroporto di Zurigo e l’Aeroporto di Istanbul-Atatürk.

Quali sono i fattori che hanno fatto sì che lo scalo romano rientrasse tra i più apprezzati dai passeggeri di tutto il mondo?

Il risultato è senza ombra di dubbio storico, visto che, per la prima volta, un aeroporto italiano compare in questa classifica, grazie ai voti di 13,7 milioni di passeggeri. Il titolo di “World’s Most Improved Airport”, vale a dire di struttura aeroportuale che è stata in grado di migliorare i suoi servizi, è di sicuro un riconoscimento importante che, però, non deve essere considerato come un punto di arrivo, ma come un trampolino di lancio per fare ancora meglio.

Al momento, comunque, va dato atto a chi dirige e a chi lavora nell’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma che le cose sono state fatte nel verso giusto. Segnaletica eccellente, informazioni sui voli accurate e puntuali, organizzazione efficiente ai massimi livelli, pulizia dei terminal costantemente eseguita, ottimo servizio di parcheggi, wi-fi gratuito, streaming illimitato.

L’aeroporto di Fiumicino, inoltre, rientra nella top 10 del 2018 anche per via dell’elevato numero di imprese di autisti privati (come http://www.best-airport-transfers.com/) che consentono di raggiungere qualsiasi angolo della Capitale e luoghi situati fuori Roma.

Una volta concluso il volo, infatti, i trasporti ricoprono un ruolo di cruciale importanza, poiché i passeggeri vogliono sempre evitare ogni tipo di stress per raggiungere la struttura alberghiera dove soggiornano o le bellezze di una città. E, a quanto pare, l’aeroporto Leonardo da Vinci è uno dei migliori in questo campo.

Il lavoro del Gruppo Atlantia

Gli splendidi risultati conseguiti non sono altro che il frutto di impegno, costanza, investimenti compiuti dal Gruppo Atlantia. Innovare, d’altronde, uno dei più grandi scali aeroportuali in assoluto poteva essere considerata una mission impossible. E invece…

Il risultato ottenuto dimostra il progresso conseguito dal nostro Paese

Il fatto che l’Aeroporto di Fiumicino accolga al meglio milioni di passeggeri di tutto il mondo, dimostra senza ombra di dubbio il progresso conseguito dall’Italia. Un risultato che apporta sicuramente benessere ai cittadini. La ristorazione a bordo, l’intrattenimento nella fase che precede il volo, la variegata gamma di strutture logistiche, la manutenzione ai massimi livelli dimostrano perché lo scalo romano ha ottenuto numerosi placet da parte dei milioni di passeggeri che sono passati nel 2018.

Aeroporto Roma-Fiumicino: qualche dato aggiornato al 2018

Nel 2018, sono stati quasi 43 milioni i passeggeri ivi transitati. Numeri che decretano questo scalo come il più grande a livello nazionale. Se si pensa che Milano Malpensa ha avuto poco meno di 25 milioni di passeggeri e che Bergamo-Orio al Serio quasi 13 milioni, si nota facilmente una certa differenza.

Positivo è che, rispetto al 2017, il numero dei passeggeri sia aumentato di 4,9 punti percentuali. Non pochi. Non solo a livello nazionale, ma anche nel Vecchio Continente, dove sono poche le strutture aeroportuali in grado di fare meglio.

Altro dato che vale la pena sottolineare è che l’aeroporto di Roma-Fiumicino, con oltre 199.000 tonnellate di merci, si piazza al secondo posto come scalo cargo.

E in futuro? Fiumicino Nord / Fiumicino Due

Nello scenario futuro, il progetto di raddoppio dell’aeroporto, denominato Fiumicino Nord o Fiumicino Due, desta grande interesse. Presentato nel dicembre del 2011 al pubblico, questo progetto ambizioso ha come scopo principale l’incremento della capacità di movimento dello scalo.

Come si può conseguire quest’obiettivo? Tramite la costruzione di un’ulteriore aerostazione che dovrebbe avere 2 nuove piste di atterraggio. Si prevede che nel 2020 la prima pista possa fare il suo debutto. Per quello della seconda, invece, occorrerà attendere il 2044, quando la struttura aeroportuale del comune situato a 30 chilometri dalla capitale verrà ultimata gradualmente.

Ammonteranno a 12,1 miliardi di euro gli investimenti destinati a questo ambizioso progetto, di cui tutti sono in trepidante attesa. 7,4 miliardi di euro verranno impiegati per ultimare il nuovo impianto. Il piano mira ad affrontare al meglio un incremento della domanda che si pensa possa toccare quota 100 milioni nel 2044.

Aumenteranno di sicuro i passeggeri in transito e occorre sin da ora essere preparati a un nuovo scenario. Con ogni probabilità, però, le tempistiche sono destinate ad allungarsi notevolmente, visto che a oggi non c’è ancora alcuna traccia dei cantieri.
Da italiani, godiamoci lo splendido risultato conseguito da Roma-Fiumicino.

Un dato su cui riflettere

Fa un certo effetto costatare che se l’Aeroporto di Fiumicino rientra nella top 10 dei migliori aeroporti al mondo (2018), a pochi chilometri di distanza, quello di Ciampino consegue un pessimo risultato, piazzandosi al secondo posto tra i peggiori scali in assoluto, dopo l’Aeroporto di Casablanca – Muhammad V. In quanto a pulizia, velocità dei controlli, internet e assistenza ai clienti, Ciampino ha ancora molto da migliorare.

Diletta Leotta contro Paola Ferrari: «Da lei mi aspettavo consigli, non critiche»

Chernobyl 2019, 33 anni fa il disastro della centrale nucleare: com’è oggi Pripyat, la città fantasma