in ,

Un aneurisma gli provoca la morte: aveva inghiottito uno stuzzicadenti

Stefano Vittori, un giovane 37enne di Rimini, è morto per una tragica fatalità: il 15 novembre scorso aveva ingoiato per errore uno stuzzicadenti durante un pasto a base di involtini e, accusando forti dolori allo stomaco e all’intestino, si era recato d’urgenza al Pronto soccorso dell’ospedale di Rimini. I medici a quel punto lo sottoposero a endoscopia ed effettivamente comparve la sagoma del micidiale legnetto, ma a niente è valso il loro pronto intervento, benché avessero estratto lo stuzzicadenti.sala operatoria

Uscito dalla sala operatoria l’uomo è stato portato prima nel reparto di Chirurgia, poi in Terapia intensiva. La situazione è però precipitata: nella notte tra mercoledì e giovedì un nuovo ricovero e un’altra operazione, ma non c’è stato niente da fare. Secondo quanto lascia trapelare la stampa locale, per Vettori sarebbe stata fatale una lesione interna dell’arteria epatica provocata dallo stuzzicadenti; la lesione al fegato, che non sarebbe stata rilevata, ha provocato un aneurisma che ha causato la morte del paziente.

Stefano ‘Paio’ Vittori era dirigente della squadra di calcio di prima categoria del Viserbella ed ex dirigente della squadra di calcio femminile, Virtus Bellaria. Intanto l’Azienda Usl di Rimini ha già disposto l’autopsia sul corpo, per fare chiarezza sulle cause e le circostanze del suo decesso.

Seguici sul nostro canale Telegram

Barcellona, Messi dice addio a fine campionato?

Italia all’avanguardia per la cura dei tumori mediante microsfere