in ,

Un Medico in Famiglia 10 anticipazioni ottava puntata del 20 ottobre: Lorenzo scopre il tradimento di Sara

Cosa accadrà nell’ottava puntata di Un Medico in Famiglia 10, una puntata in onda il 20 ottobre 2016 su Rai 1? Cosa succederà quando Lorenzo scoprirà il tradimento di Sara? La coppia reggerà a questa durissima prova e finirà con il dirsi addio? Dopo la pulce messa nell’orecchio dalla moglie di Andrea, compagno di scuola di Bobo, Lorenzo arriverà a scoprire cosa è successo la notte del fatidico litigio fra lui e Sara quando la compagna è scappata via lasciandolo solo a casa Martini.

Nel primo episodio dell’ottava puntata di Un Medico in famiglia 10, un episodio intitolato Operazione Cupido, Augusto, per vendicarsi di Maddalena e dello scherzo con il trapano o con il coro religioso,  inviterà a casa Martini suo nipote Ughetto. Cosa potrà combinare la “piccola” peste? Come reagirà Maddalena e cosa faranno i ragazzi di casa Martini per aiutare la coppia ad andare d’amore e d’accordo e ad appianare le divergenze di vedute? Nel frattempo Andrea e Federica scopriranno che il figlio Paolo, il migliore amico di Bobo, è omosessuale.

Nel secondo episodio dell’ottava puntata di Un Medico in Famiglia 10, un episodio intitolato Barattoli di birra disperata, dopo aver appreso del tradimento di Sara, ed aver quindi capito che allo chalet al mare fra lei e Andrea è accaduto qualcosa di ben più grosso, capendo così che tutte le reticenze degli ultimi mesi avevano un secondo fine,  Lorenzo sferrerà un pugno ad Andrea e poi, ancora in preda all’ira e alla disperazione, perché incapace di sopportare che la donna della sua vita gli abbia mentito, si ubriacherà. A complicare le cose, però, vi sarà l’arrivo, in clinica dei finanziatori del nuovo reparto di chirurgia. Come andrà a finire? Lorenzo manderà tutto all’aria compromettendosi, per una birra di troppo, anche la carriera?

Seguici sul nostro canale Telegram

Grande Fratello Vip news: Jonas Berami e la dedica per Bosco Cobos

volontari roccafluvione domenico cortose

Terremoto in centro Italia: il cuore e l’ingegno dei volontari per la ricostruzione [INTERVISTA]