in

Un nuovo indicatore della durata della vita

Nel corso della vita, la chimica del DNA cambia: in particolare, il processo di metilazione del DNA è uno dei diversi meccanismi epigenetici che le cellule utilizzano per controllare l’espressione genica.

Riccardo E Marioni, ricercatore presso l’Università di Edimburgo (Regno Unito), e colleghi hanno completato una serie di 4 studi indipendenti che hanno monitorato la vita di quasi 5.000 anziani per un periodo di 14 anni. L’età biologica di ogni persona è stata misurata da un campione di sangue, in via preliminare, ed i partecipanti sono stati seguiti nel corso dello studio.

I ricercatori hanno scoperto che i soggetti con maggiore metilazione del DNA hanno più probabilità di morire prima, anche dopo aggiustamento per altri fattori.
Gli autori dello studio affermano che: “Le misure di metilazione di derivazione DNA sono tratti ereditari che predicono la mortalità, indipendentemente da stato di salute, stile di vita, e altri fattori genetici.”

Integratori Antiaging

Written by Monia Trentarossi

36 anni, Amministratore di AntiAging Club, il primo sito dedicato all'AntiAging, in partnership con AMIA, Associazione Italiana Medici AntiAging. Consulenza medica specialistica e vendita online di prodotti Antiaging delle migliori marche.
Vive a Milano, appassionata di viaggi in giro per il mondo, sport (fitness, vela, sci...) cinema e buone letture. Per UrbanPost scrive di Benessere.

Diretta Serie A

Dinamo Mosca – Napoli: probabili formazioni e ultime news

belen rodriguez news

Belen Rodriguez e Stefano De Martino crisi: la coppia non vive più insieme, a Santiago chi pensa?