in ,

Un pianeta senza nome ai confini del Sistema Solare: scoperte le prime caratteristiche

Ai confini del Sistema Solare c’è un pianeta ancora senza nome: dopo molte teorie, alcuni scienziati confermano la sua esistenza e ne descrivo anche alcune caratteristiche, dalle dimensioni alla composizione del suolo.

Il Sistema Solare non è come lo abbiamo conosciuto dai libri di scuola o, meglio, non solo: negli ultimi anni, infatti, le nuove tecnologie scientifiche stanno rendendo possibile la scoperta di nuovi pianeti sinora sconosciuti. Tra i casi più curiosi, oltre al misterioso di Nibiru, c’è sicuramente quello di 2007 OR10: non stiamo dando i numeri bensì il pianeta nano ai confini del Sistema Solare non ha ancora un nome poiché mai, prima d’ora, si era riusciti a scoprire qualcosa in più. Dopo lunghi periodi di ipotesi e teorie, però, pochi giorni fa sull’Astronomical Journal è finalmente arrivata la conferma della sua esistenza ma non solo: un gruppo di astronomi dell’Osservatorio Konkoly di Budapest ha anche scoperto qualcosa in più sulla sua composizione.

Le novità riguardo al “pianeta senza nome” arrivano dal gruppo di studiosi guidati da András Pál che, grazie all’uso combinato del telescopio Kepler della NASA e Herschel dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea), sono riusciti ad osservare meglio il pianetino individuandone alcune caratteristiche: il suo diametro è di 1535 chilometri e la sua superficie rossa scura sembra essere “coperta di ghiacci volatili di metano, monossido di carbonio e azoto”. A questo punto, anche a dire dei ricercatori, non resta che trovare un nome per questo pianeta che è ancora solamente una sigla.

(Foto: Vadim Sadovski/Shutterstock)

Dove vedere Ternana-Benevento Serie B diretta tv

Pronostici Serie B 14 Maggio 2016, consigli scommesse 41° giornata

Lavorare a Londra

Vacanza studio a Londra e Malta estate 2016: offerte per imparare l’inglese