in

Unghie: come smettere di mangiarle?

Dopo il caso di Courtney, la ragazza australiana che ha scoperto che a causare il cancro è stata la cattiva abitudine di mangiare le unghie e di farle ricostruirle continuamente da estetisti e tecnici, non sono pochi a volersi liberare del vizio. L’onicofagia è un disturbo compulsivo che porta adulti e bambini a rosicchiare la pelle attorno alle unghie e le unghie stesse. Un problema difficile da risolvere, ma non impossibile. Ecco alcuni suggerimenti per smettere di mangiare le unghie. 

Come smettere di mangiare le unghie

Un rimedio antico ma efficace è quello del cerotto. Praticamente consiste nell’applicare all’estremità di ogni dito un cerotto. Ognuno andrà messo su ciascuna unghia coprendola interamente assieme ai polpastrelli. In questo modo le unghie non saranno visibili e togliere il cerotto per mangiare l’unghia sarà talmente faticoso da far passare la voglia. Naturalmente è un accorgimento da fare quando si sa di dover restare a casa e di inverno: così in caso di uscita potrete coprire le mani piene di cerotti con dei guanti. Ad ogni modo, provare per credere! Funziona!

Un altro metodo per togliere questo tic nervoso consiste nel cospargere con l’aiuto del cotton fioc dell’aceto sulle unghie. L’odore e il sapore dell’aceto distoglieranno il soggetto dal mettere le mani in bocca. Si tratta di un rimedio naturale, per chi volesse esistono anche degli smalti dal sapore disgustoso e amaro. Anche in questo caso è necessaria tanta buona forza di volontà. Un metodo efficace, ma decisamente sconsigliato a chi è a dieta, è quello di tenere la bocca occupata. Mangiate caramelle, merendine, insomma spuntini di ogni tipo in modo da non avvertire il bisogno di mettere le dita in bocca. Talvolta può essere sufficiente anche una gomma da masticare. Occhio, però a non esagerare con gli zuccheri e le calorie! Un ultimo suggerimento è quello fare una manicure almeno una volta a settimana. Se non riuscite ad utilizzare la tronchesina da sole per tagliare le pellicine, potete farvi aiutare da un’amica o da una sorella. Un ottimo alleato può essere anche uno scrub a base di zucchero di canna e limone, per eliminare le cellule morte della pelle, rendendo così l’unghia più giovane e liscia. Bella a vedersi!

Ma perchè mangiare le unghie fa male?

La risposta è abbastanza semplice: le mani sono gli organi principali che ci mettono a contatto con tutto ciò che ci sta attorno e le unghie diventano depositi di batteri, microrganismi e agenti di ogni tipo. Pertanto mettere in bocca le dita può essere davvero pericoloso. Liberarsi dal vizio non è semplice, anche perché l’onicofagia è un disturbo legato all’ansia, all’insicurezza, al timore di sbagliare. Tuttavia, si può superare tanto lo stato di depressione quanto quello di ansia, aiutandosi con gli accorgimenti di cui abbiamo parlato in precedenza.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Barbara De Santi torna a “Uomini e donne” ed è subito scontro con Gemma Galgani

Governo news, Paragone (M5S): «Fiducioso su manovra. Conti in ordine? Boccia pensi a quelli del Sole 24Ore»

Governo news, Paragone (M5S): «Fiducioso su manovra. Conti in ordine? Boccia pensi a quelli del Sole 24Ore»