in

Unicredit, licenziamenti: maxi-taglio di 6.900 posti in Italia entro il 2018

Saranno circa 18.200 i tagli del personale in Unicredit e ben 6.900 interesseranno l’Italia, di cui 5.800 nella banca commerciare e 1.100 nel Corporate Center. Sarebbe questo il nuovo piano taglio “totalmente autofinanziato”, facendo capire bene che non sono previsti aumenti di capitale. Entro il 2018 si punta ad un obiettivo di risparmio dei costi pari a 1,6 miliardi di euro.

=> CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE ALTRE OFFERTE DI LAVORO.

Nel piano Unicredit, come riportato da Il Corriere della Sera, è prevista una decisiva accelerazione della riduzione dei costi in tutte le aree geografiche e le divisioni del gruppo. Si punta a raggiungere 12,9 miliardi di euro nel 2018 come base di costi, che deriverà dalla riduzione dei costi del personale (saranno circa 800 milioni di euro in meno) e da altre spese amministrative, in calo soprattutto nella Commercial Bank in Germania e Austria, rispettivamente del -46% e -13%.

Unicredit ha chiuso i primi 9 mesi del 2015 con utili che vanno oltre ai 1,5 miliardi di euro, circa il 16% in meno rispetto all’anno precedente. Ciò che sembra pesare molto sono i 400 milioni di svalutazione della controllata Ukrsotsbank in Ucraina e la cambio valuta euro/franchi svizzeri in Croazia.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

grande fratello concorrenti

Grande Fratello 14 concorrenti: Livio abbandona la casa, Federica si dispera

kartell intervista

Arredare casa in pillole: intervista a Lorenza Luti di Kartell