in ,

Unioni civili: ok del Consiglio di Stato, se il sindaco è obiettore il matrimonio s’ha comunque da fare

Il Consiglio di stato si è espresso favorevolmente circa il decreto sui registri per le unioni civili. In una conferenza stampa è stato spiegato come aggirare il possibile blocco a un’unione che, la presenza di un sindaco obiettore, avrebbe potuto comportare.

Il consigliere Franco Frattini, che presiede la sessione consultiva sui provvedimenti legislativi, ha dichiarato: “Il Consiglio di Stato accende la luce sull’attivazione di un diritto che si fonda sull’art.2 della Costituzione, il quale indica l’unione della coppia come una formazione sociale da tutelare: c’è un diritto assoluto dei partner alla trascrizione nei registri che il decreto tutela con la formula ‘Ufficiale di stato civile’ e questo evita che, attraverso dichiarazioni di coscienza individuale, si possa non dar corso all’attuazione. Non solo i sindaci, infatti, possono trascrivere le unioni ma possono delegare altre figure che rivestono altra qualifica. La platea è molto ampia e si evita il rischio che si paralizzi l’attuazione della normativa“.

Fra 15 giorni sarà possibile registrare la prima unione civile in Italia. Un suggerimento che arriva dal Consiglio di Stato è quello di sottoporre al parere del garante della privacy, da qui a dicembre, l’impianto complessivo delle norme in materia dal momento che vengono utilizzati dati sensibili. Insomma, pare che l’Italia sia finalmente arrivata ad un doveroso traguardo di civiltà.

belen rodriguez peso, belen rodriguez mamma in forma, belen rodriguez news, belen news, belen rodriguez peso in gravidanza,

Belen Rodriguez video, bisogna placare i bollenti spiriti dopo Marco Borriello: ecco la sensuale doccia [VIDEO]

Replica Legami oggi 21 luglio 2016: ecco dove vedere la puntata