in

Uomini e Donne gossip: Sonia Carbone su Instagram messaggio d’amore per Gabriele Caiazzo

Nella puntata di Uomini e Donne dedicata al Trono classico, tra i tanti ospiti non sono passati inosservati Sonia Carbone e Gabriele Caiazzo, tra i concorrenti anche di Temptation Island. La loro storia d’amore ha molto appassionato i telespettatori, sempre molto attenti alle loro vicende.

Sonia e Gabriele hanno alla spalle un lungo fidanzamento, stanno insieme da oltre nove anni. Tuttavia la loro storia è stata messa a dura prova dalle tentazioni di Temptation Island. La loro relazione sembrava fosse arrivato al capolinea dato che Gabriele aveva flirtato con la tentatrice Laura Forgia. I due però hanno superato la crisi e addirittura sarebbero prossimi al matrimonio.

Nonostante ciò, spesso il pubblico critica Sonia per la sua eccessiva bontà, e lei risponde scrivendo uno struggente messaggio d’amore al suo Gabriele: “Non mi rammarico delle critiche che ricevo personalmente, ma di quelle che fanno a te.Hanno purtroppo conosciuto un aspetto che non ti appartiene, un tuo momento SBAGLIATO. Capisco bene chi non accetta certi atteggiamenti, perché io sono la prima a dirlo, e sicuramente non li riaccetterei, ma Vorrei far sapere a tutti che uomo eccezionale sei, come ti uccidi per rendermi ogni giorno sempre migliore, come hai premura e amore nei miei confronti, come mi tratti come una regina, quanto amore unico mi dai…….ho conosciuto cosa vuol dire perdonare, chi se lo sarebbe mai aspettato. Ad oggi penso che se non lo avessi fatto, avrei commesso l’errore più grande della mia vita…..Grazie per quello che mi regali ogni giorno e scusa per non essermi accorta che lo facevi da sempre”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

ragazzo sucidio

I genitori del 26enne suicida: “Diceva che i bulli erano sul tetto per ucciderlo”

cuba papa francesco

Papa Francesco a Cuba: rischio di finire schedati, Messa all’ombra di Che Guevara