in

Uomini e Donne gossip: Jack Vanore parla della sua relazione con Raffaella Mennoia

Jack Vanore, opinionista fisso del Trono Classico di Uomini e Donne al fianco di Tina Cipollari Gianni Sperti, è recentemente tornato a parlare della sua relazione con Raffaella Mennoia, produttrice e autrice del programma di Maria De Filippi, con cui ha avuto una relazione terminata qualche anno fa. In un’intervista a Vero, Jack ha ribadito l’affetto che prova per Raffaella e la loro amicizia.

>>RAFFAELLA MENNOIA PARLA DELLA FINE DELLA STORIA FRA CLAUDIO SONA E MARIO SERPA

Jack si è espresso così: “Io e Raffaella siamo persone intelligenti e ci vogliamo un bene infinito. Quando abbiamo capito che il nostro amore era al capolinea ce lo siamo detti. Non siamo diventati amici subito dopo la fine della nostra storia, è passato un periodo di tempo. Oggi so di poter contare su Raffaella in qualsiasi momento e questo vale anche per lei.” In effetti i due, per forza di cose, sono portati a vedersi quasi tutti i giorni a causa delle registrazioni del programma. Proprio grazie a Uomini e Donne Jack Vanore e la Mennoia si erano conosciuti: lui, ex corteggiatore di Serena Enardu e Angela Artosin, era da poco diventato tronista. Ma invece di interessarsi alle sue corteggiatrici, Jack si era innamorato dietro alle quinte di Raffaella.

Tutti i loro fan sono rimasti molto delusi dalla fine della loro relazione, così bella e duratura, ma i due sembrano ormai essersi costruiti una nuova vita lontano dai ricordi. Jack è infatti fidanzato con una ragazza genovese di nome Marina Dervishi: con lei sembra molto felice e posta spesso su Instagram dolci dediche alla sua fidanzata.  Raffaella, da sempre riservatissima, invece non parla molto della sua vita privata. Troppo lavoro per la Mennoia, dietro alle quinte di Uomini e Donne.

>>TUTTE LE ANTICIPAZIONI SU UOMINI E DONNE

Foto Credit realjackvanore – Instagram

agenzia seo milano

Agenzia Seo: ottenere visibilità per la tua attività

Euro 2016 Antonio Conte

Juventus ‘ndrangheta, Agnelli fa il nome di Conte: i dettagli dell’intercettazione