in

Uomini e Donne Over: lo sfogo di Guido Soldati su Facebook

Dopo la messa in onda della puntata di ieri di Uomini e Donne Over, o meglio del trono over del programma condotto da Maria De Filippi, dopo, quindi, che tutti hanno visto la litigata di Guido Soldati con Tina e Gianni, sentendo anche le parole della stessa conduttrice, l’ormai ex corteggiatore, Guido ha abbandonato la trasmissione, si è sfogato su Facebook.

Sulla sua pagina, infatti, l’uomo ha scritto: “Ora basta non mi criticate più mi sono alzato da quella seggiolina, criticate le persone che stanno li da 5/6 anni che pur di rimanere li se ne inventano di tutti i colori…..” attaccando in primis personaggi come Antonio Iorio che sono a Uomini e Donne Over sin dalla prima puntata del programma. Guido ha poi proseguito dicendo: “Ma una domanda……siamo noi che vogliamo restare?? hahaahahha si e come dire che in tv si trova l’amore……dopo tre anni ho capito come vanno le cose mi sono rotto e come voi che negli anni seguite amori preconfezionati che fanno odiens…..l’amore si può anche trovare fuori e forse la mia vena romantica e anche stupida , mi sono innamorato negli anni di quelle storie che ci hanno accompagnato tutti i giorni…..ma ad oggi mi sono dovuto ricredere e questo mi rattrista”.

Pur sottolineando: “non rimpiango nulla” ed annunciando: “non voglio parlare male di nessuno, nessuno mi ha forzato a stare lì” Guido scrive però di aver forse perso solo tempo. Il corteggiatore ha poi concluso il suo lungo sfogo con una frecciata che sembrerebbe indirizzata proprio a Tina: “mi dispiace e mi delude per come è andata a finire, ma almeno sono uscito a modo mio nel bene e nel male non importa, dopo troppe bugie dette per sempre apparire male le persone, per poter dire della tua persona quello che vogliono e permettere loro di usare terminologie scurrili”.

Anticipazioni Quarto Grado

Anticipazioni Quarto Grado 23 gennaio: nuove rivelazioni sul caso Yara

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Fiorentina: il Chelsea fa sul serio per Cuadrado e mette sul piatto Salah