in

Uomini e Donne, Trono classico: Claudia D’Agostino a lavoro sotto il sole di Caserta

Dopo le recenti polemiche che l’hanno vista difendere l’amico Tommaso Scala, l’ex corteggiatrice Claudia D’Agostino è sempre più indaffarata balzando da un set fotografico all’altro, e non manca di informare i suoi numerosi followers dei tanti imperdibili spostamenti. Questa volta la bella mora ha postato sul suo profilo Instagram una foto in compagnia di una misteriosa brunetta, in attesa di posare per l’ennesima campagna pubblicitaria. Un’immagine che certamante ha fatto entusiasmare quanti attendono con ansia un suo possibile ritorno al programma in veste di tronista.

Claudia D'Agostino set fotografico

Dopo aver visto naufragare la sua breve storia con l’ex tronista Andrea Offredi, Claudia è tornata all’attacco ed ora è sempre più presente sui suoi profili social. Ultimamente si è poi fatta sentire come avvocato difensore del buon amico Tommaso Scala, accusato da molti di essere l’unico responsabile della rottura con Flavia Fiadone. A quanto pare, però, è proprio Tommaso ad aver risentito maggiormente della delusione, tanto che ultimamente è difficile notarlo in atteggiamenti sereni o con il sorriso sulle labbra. Ed è stato proprio lui a cercare di chiudere le polemiche con i tanti fan che hanno inveito contro di lui affermando: “Avrei solo voluto sapere la verità con il cuore in mano ma non sono stato accontentato“.

In sua difesa è poi intervenuta proprio la D’Agostino, che ha cercato più volte di tessere le sue lodi, confermando il suo animo sincero da persona leale che fin dal principio ha creduto e sperato nel futuro di questa storia. Naturalmente Claudia ha ricevuto molte critiche da parte di alcuni buontemponi, ma ha incassato abilmente il colpo ed ha continuato a portare avanti la causa del suo amico ‘Tommy’: “il mio precedente post è stato solo ed esclusivamente per difendere un amico in base a fatti concreti che sarà lui stesso a mostrarvi in tempi dovuti“.

 

 

Inattovisivo: collettiva fotografica tra ricerca e sperimentazione

I vigili col “pos” per pagare le multe con una strisciata