in

UrbanPost intervista Anna Elardo e Matteo Cioli, i creatori del brand Otra Vez

UrbanPost intervista Anna Elardo e Matteo Cioli, i creatori del brand Otra Vez. Giovanissimi, lui vent’anni, lei ventuno, hanno pensato di sfruttare il web per concretizzare il loro obiettivo: creare un brand pensato dai giovani per i giovani. otra vez

UrbanPost: Come è nata l’idea di creare questo brand specialmente in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo attualmente?
Anna Elardo: Può sembrare forse un po’ strano ma l’idea di creare questo brand è nata assolutamente per caso. Una sera, parlando assieme al mio ragazzo, appunto Matteo, gli ho spiegato che mi sarebbe molto piaciuto creare una linea di shorts facendogli vedere foto e disegni che mi avevano ispirata. Lui mi conosce molto bene e sapeva che malgrado avessi iniziato l’università non mi sentivo soddisfatta e appagata dalla mia scelta, non mi sentivo affatto motivata e gratificata da ciò che stavo facendo e cercavo per me qualcosa che mi rendesse felice e impegnata ogni giorno. Quando gli ho spiegato che avrei voluto cercare qualcuno con il quale tuffarmi in questa nuova esperienza lui non ha esitato nel dirmi che sarebbe stato felice e orgoglioso di provarci con me. Il giorno dopo stavamo già cercando fabbriche per poter concretizzare la nostra idea. Sappiamo purtroppo che la situazione nella quale ci troviamo non sia la più rosea per mettere in piedi una società e lanciare un’azienda nuova, ma non ci siamo fatti intimorire, il nostro desiderio di farcela era più forte! Lottiamo ogni giorno per questa cosa alla quale crediamo fermamente e quantomeno ci fa avere un vero obiettivo. La moda è sempre stata una delle mie grandi passioni e credo che si debba lottare per ciò in cui si crede.

UrbanPost: In cosa si differenzia Otra Vez dagli altri brand?
Matteo Cioli: Non sappiamo dire precisamente in cosa il nostro brand si differenzi dagli altri, forse dovremmo chiederlo a chi sceglie di spendere i propri soldi per comprare un nostro prodotto al posto di un altro. Noi cerchiamo tutti i giorni di creare e proporre qualcosa che sia assolutamente nuovo. Gli shorts che abbiamo lanciato quest’estate erano assolutamente diversi da quelli che eravamo abituati a vedere nei negozi e anche la nostra nuova collezione invernale penso si possa definire tale. Quando penso a qualcosa da realizzare non mi soffermo a pensare a cosa possa essere più “commerciale” o a cosa stia andando particolarmente in quel momento, o almeno non rappresenta la mia priorità. Cerchiamo sempre di creare seguendo la nostra fantasia ed il nostro gusto andando anche contro quelle che potrebbero risultare sicuramente delle scelte più facili e i nuovi prodotti che abbiamo lanciato poche settimane fa lo sottolineano benissimo. Cerchiamo di crearci una nostra identità. otra vez

UrbanPost: Attualmente vendete i vostri prodotti solo online. Avete intenzione di aprire dei negozi?
Anna Elardo: No, per il momento non è nei nostri progetti aprire un monomarca, cerchiamo invece di puntare molto sul nostro sito. Le piattaforme ecommerce sono il futuro e bisogna andare avanti. Probabilmente tra dieci anni le persone compreranno molto di più in internet rispetto ai negozi e ci si deve adattare a questo nuovo mondo non rimanendo indietro. Per ora quindi all’eventualità di aprire un nostro negozio non ci pensiamo proprio, alla fine con il nostro sito possiamo essere, contemporaneamente, in tutto il mondo e ci basta. Poi nel futuro chissà, intanto speriamo di crescere sempre di più e di farci conoscere.

UrbanPost: Cosa proponete con la vostra prima collezione invernale?
Matteo Cioli: Per il momento per questa collezione A/W 2013 abbiamo proposto principalmente tre prodotti: borsette in jeans create e realizzate interamente con i nostro shorts uniti a dettagli in cavallino, un materiale che ci piace molto, che era stato messo un po’ da parte. Circa una settimana fa è uscita la nostra prima linea di felpe “over” a giro collo presentate in tre colori e con un’aquila, una rosa e una scritta in arabo come soggetto, il tutto realizzato in materiali particolari come il camoscio ed il cavallino, assolutamente insoliti per questo tipo di utilizzo. Infine i nostri amati jeans, una linea boy-friend style, larghi e comodi da portare tutti i giorni. semplici nelle linee, leggermente slavati ma con una dettaglio nuovo sul quale basiamo in tutto e per tutto la collezione. Sulla tasca anteriore destra sono stati infatti applicati cinque bottoni a pressione grazie ai quali è possibile applicare ai jeans varie tipologie di tasche realizzate con fantasie e materiali diversi, dalla lana scozzese al cavallino, cambiando tutto il mood del capo con un solo dettaglio. Come si può notare non abbiamo paura di osare, ora speriamo solo di essere capiti e che la nostra fantasia possa essere apprezzata. La grande novità per noi è estendere il nostro marchio anche agli uomini, ai ragazzi: fino ad oggi abbiamo solo creato per il pubblico femminile, ma con questa nuova collezione invernale, con felpe e jeans, ci siamo lanciati anche sull’uomo sperando di soddisfare anche i loro gusti, una nuova scommessa.

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Pechino Express 2: stasera la settima puntata

Scoperta in Israele la poliomielite: Europa a rischio