in ,

USA aprono ai matrimoni gay mentre a Milano Gay Pride contro Forza Nuova

Obama ha preso una posizione netta, la Corte Suprema degli USA ha stabilito che in tutti i 50 Stati i gay potranno contrarre regolare matrimonio. Il Presidente ha sentenziato “L’amore è amore“, l’aveva detto e stavolta ha mantenuto l’impegno preso in campagna elettorale. Piaccia o non piaccia ai conservatori le coppie omosessuali statunitensi da ieri vantano i medesimi diritti delle “famiglie tradizionali“.

Anche in Italia, forse non tutti ricordano, l’attuale premier Matteo Renzi aveva aperto uno spiraglio – anch’egli in occasione della campagna elettorale – per le famose coppie di fatto che sarebbero state l’anticamera di un’apertura costituzionale anche per le unioni gay. Non è seguito, però, un nulla di fatto. Quindi, ai gay italici, non resta che continuare a far sentire la propria voce chiedendo uguali diritti.

Nella giornata di oggi, a Milano, si terrà il gay Pride. Sono attesa circa 50mila persone, la sfilata inizierà alle 16 in piazza Duca D’Aosta mentre un’ora prima gruppi di Forza Nuova hanno annunciato la propria contro-parata. La sfilata conclude la settimana dell’orgoglio omosessuale lanciata a Expo proprio per volere degli USA. Hanno già dato per certa la loro presenza il sindaco Pisapia, Fedez e Mika.

coca cola summer festival 2015, cantanti terza serata, artisti terza serata, alvaro soler vincitore, scaletta terza serata

Coca Cola Summer Festival 2015: vince Alvaro Soler, ecco la scaletta della terza serata (Foto)

milano pride

Gay Pride Milano 2015 50mila persone, su Facebook: “Celebrate Pride”