in ,

Usa, Berrien: ruba la pistola ad un poliziotto e apre il fuoco, morti due ufficiali giudiziari ed un detenuto

Il dramma è avvenuto nel tribunale di Barrien, Michigan, Usa. Un uomo stava per essere trasferito in carcere, dopo la lettura del giudizio da parte del giudice, quando è riuscito ad impadronirsi di una pistola rubandola ad un agente della sicurezza. A questo punto il carcerato ha aperto il fuoco, uccidendo due ufficiali giudiziari, per poi essere ucciso lui stesso dagli agenti accorsi sul posto. Adesso la polizia sta tentando di ricostruire quegli attimi di follia per capire come l’assassino è riuscito ad impadronirsi della pistola.

Paul Bailey, sceriffo della contea, non ha rilasciato dettagli durante la conferenza stampa sulle dinamiche dell’accaduto, limitandosi ad elogiare il coraggio sia delle guardie uccise, sia dei poliziotti che sono intervenuti. Ancora caldo quindi il tema delle armi. L’America è infatti ancora sconvolta dai fatti di Dallas, dove 5 poliziotti hanno perso la vita in un agguato di un cecchino. “L’uomo ha sparato a due guardie, che sono morte, e ha colpito il vice sceriffo che è in ospedale – così BaileySulla scena ci sono ora gli agenti per cercare di stabilire cosa accaduto e come. Vi chiediamo ora solo di pregare per le vittime“.

Anche il candidato Repubblicano alla Casa Bianca ha twittato sull’accaduto “i nostri pensieri sono per le vittime e le loro famiglie, e con tutti coloro del tribunale della contea di Berrien. Le ostilità contro la polizia devono finire“.

pliziotto uccide moglie e figlie poi si spara

Torino: coppia trovata senza vita in casa, si indaga per omicidio-suicidio

6 arresti in lombardia fanghi tossici

Lombardia, fanghi tossici sversati sui terreni agricoli: 6 arresti