in

Usa, desiderava diventare cieca: si fa accecare dallo psicologo donna affetta da Biid

L’ipercriticità femminile sul proprio aspetto è oramai nota, esistono donne che vorrebbero capelli più voluminosi o seni più grandi e donne che, come Jewel Shuping, vorrebbero diventare cieche: sin da bambina, la giovane amava camminare immersa nel buio della notte o fingersi cieca durante il giorno usando, addirittura, occhiali neri e bastone bianco da non vedente.

Potrebbe sembrare un malinteso eppure esistono persone affette da un disturbo psichiatrico che le porta a desiderare di avere qualche grave handicap. La malattia in questione si chiama Biid ed è la stessa che, tre anni fa, ha fatto in modo che il pubblico e i media rimanessero a bocca aperta quando una signora americana manifestò il desiderio di diventare paraplegica. Fortunatamente in quel caso nessuno aiutò la donna nell’impresa.

Jewel Shuping, almeno dal suo punto di vista, è stata più fortunata: il suo psicologo, stanco di vedere la donna fingersi cieca, ha deciso di aiutarla nella realizzazione del suo folle sogno buttandole del detersivo negli occhi. Jewel, nonostante la notizia sia arrivata ai media solo in questi giorni, è cieca oramai da otto anni e ha lanciato un monito ai malati di Biid “Non agite di impulso. Io sono felice di essere diventata cieca, era quel che volevo, e mi sento realizzata. Ma voi non fatelo, perché presto si troverà una cura per il nostro disturbo, e se agite in modo irreparabile, poi non potrete tornare indietro”

I 7 quartieri più "cool" d'Europa secondo UrbanPost

I 7 quartieri più “cool” d’Europa secondo UrbanPost

Euro 2016 Italia-Norvegia highlights

Qualificazioni Euro 2016: Italia ad un passo, Olanda quasi eliminata