in ,

Usa, giubbotti antiproiettile per cani poliziotto: la storia di Rocco

Questa storia esiste grazie alla coscienza civica di Jaylen Rauch, un ragazzo statunitense che vive in South Carolina; il giovane è riuscito nell’impresa di fornire a ben 350 cani poliziotto dei giubbotti anti proiettile. Il tutto nasce dal senso di profonda ingiustizia che la storia di Rocco, cane poliziotto caduto in servizio, ha innescato in Raunch.

Rocco era un cane poliziotto di otto anni al quale un malvivente ha sparato, uccidendolo, mentre la bestiola si prodigava per proteggere i suoi tre colleghi poliziotti umani. Il ragazzo ha raccontato: “Ho pensato a questa cosa per un paio di giorni, e l’idea mi ha veramente disturbato”. Per questo motivo Rauch ha indetto una raccolta fondi nelle sua scuola.

L’iniziativa è parsa talmente seria e lodevole che anche il Preside ha deciso di promuovere e sostenere la causa. Nel giro di poco tempo sono stati raccolti ben 2mila dollari, considerando che la colletta non si è tenuta a Bel Air, si è trattato davvero di un risultato incredibile. Adesso tanti cani poliziotto, che questo lavoro non se lo scelto al contrario degli umani, saranno maggiormente protetti mentre svolgono il proprio servizio.

Russia: calciatore 20 enne dell’Anzhi Makhachkala ucciso a colpi di mitra

Calciomercato Fiorentina

Calciomercato Torino ultimissime: Giovinco, è battaglia con il Bologna