in ,

Usa, infermiera sospetta serial killer: avrebbe ucciso fino a 60 neonati

Usa: arriva dagli Stati Uniti la notizia agghiacciante che vede protagonista una ex infermiera di 66 anni, già condannata e in carcere per l’omicidio di due bambini negli anni ’80, è ora sospettata di avere ucciso fino a 60 neonati. Sta scontando una pena a 99 anni e una a 60 anni di reclusione, per due crimini commessi nel 1984 su bambini quando lavorava in un ospedale.

Lei si chiama Genene Jones, e dopo essere stata incriminata per un secondo omicidio, ora le autorità americane temono possa essersi macchiata di tanti altri delitti. L’ipotesi investigativa è che abbia ucciso fino a 60 neonati quando svolgeva l’attività di infermiera.

>>> TUTTE LE NEWS SU URBANPOST LEGGI <<<

La detenuta, per via di una legge modificata all’epoca della sua prima condanna, già l’anno prossimo potrebbe tornare in libertà. Tuttavia a tal riguardo le autorità hanno garantito che la donna, ritenuta una vera e propria serial killer, sarà assicurata alla giustizia. Il procuratore della contea texana di Bexar, Nico LaHood, ha dichiarato in un comunicato che la Jones “è l’incarnazione del male e la giustizia garantirà che pagherà per i suoi crimini … Il nostro ufficio farà di tutto per ritrovare ciascun bambino a cui è stata tolta la vita da Jones. E’ sospettata di aver ucciso fino a 60 bambini”.

carcere preso d'assalto a tripoli

Tripoli: carcere preso d’assalto da un commando armato

afghanistan attacco kamikaze

Afghanistan attacco kamikaze, autobomba a Khost: almeno 18 morti