in ,

Usa, nonna travestita da strega, tortura la nipotina di sette anni in casa

Arriva da Oklaoma City una storia surreale e raccapricciante che vede una donna di 49 anni, Geneva Robinson, arrestata dalla polizia per maltrattamenti e violenze su minori. Accusata dalla nipotina di sette anni, dopo che la stessa donna l’aveva accompagnata in ospedale spiegando ai medici che la piccola si era fatta male per essere sfuggita al suo controllo.

Geneva-Robinson nonna strega che torturava la nipotina

In ospedale, però, i dottori si sono subito accorti che i segni sul corpo della bambina raccontavano tutta un’altra storia. Il corpicino era graffiato, pieno di lividi, contusioni, ustioni ed escoriazioni. Inoltre è apparso chiaro che era stata legata per lungo tempo, bloccata per le caviglie e per i polsi. Allertata la polizia, la bambina ha cominciato a raccontare le sevizie a cui la nonna la sottoponeva.

La nonna, pare, che per punirla la portasse nello scantinato dove si travestiva da strega e facendosi chiamare Nelda indossava una maschera verde e un vestito scelto per l’occasione. La bambina ha raccontato, agli esperti che l’hanno presa in cura, che spesso veniva appesa al soffitto per essere frustata, picchiata brutalmente e minacciata con un coltello alla gola. Altre volte veniva legata a terra a terra e lasciata digiuna. La polizia ha perquisito la casa della donna dove sono stati ritrovati il costume da strega, le fruste e i guinzagli descritti dalla nipotina. Dagli inquirenti sono stati ascoltati anche altri tre nipoti che vivevano nella casa insieme alla nonna e anche questi hanno confermato le violenze in casa. Geneva Robinson è stata arrestata e in carcere attenderà il processo.

Potenza: sparatoria in strada, gravi due uomini

Calciomercato Inter Matic

Inter ultimissime, Ausilio: “Questa non è la vera Inter”