in ,

Usa: un bambino di 8 anni ucciso dall’aggressore della sorella dodicenne

L‘America sotto shock e allo stesso tempo commossa dall’eroico gesto di Martin Cobb, bambino di 8 anni, di Richmond, in Virginia, ucciso da un ragazzo che voleva abusare della sorella con cui il bambino stava giocando all’aperto nel giardino antistante la loro casa. Martin vedendo la sorella in pericolo si è avventato istintivamente contro l’aggressore.

Martin Cobb

Martin Cobb non ci ha pensato due volte a fare da scudo umano per proteggere la sorella dall’ignobile violenza, ma ha avuto la peggio. L’assalitore lo ha colpito alla testa con un mattone e il bambino è morto sul colpo.

L’aggressore si è dato alla fuga, mentre la sorella di Martin è stata soccorsa e ricoverata in ospedale. Grazie alla sua testimonianza, la polizia ha potuto trarre in arresto l’aggressore. L’America intera prende atto di un disagio sociale sempre più diffuso che costringe un bambino di 8 anni a sacrificarsi eroicamente per opporsi ad una violenza tropo crudele

Seguici sul nostro canale Telegram

contesto fotografico tema Europa e lavoro 2014

Lavoro per l’Europa: al via il concorso fotografico

pulizia stadio Taranto

Aule sporche? A Bologna ci pensano le mamme a pulire le scuole