in

Usa: vaiolo, ritrovate fiale del virus

A Bethesda, nel laboratorio degli Istituti federali della Salute, sono stati ritrovate in un frigorifero, all’interno di una scatola di cartone, 6 fiale datate 1950 in cui era contenuta la variola, versione più pericolosa del virus del vaiolo. La malattia era stata sconfitta negli Stati Uniti un anno prima, nel 1949 mentre nel resto del mondo la malattia è stata debellata in seguito, nel 1977 in cui si è riscontrato l’ultimo caso in Somalia.

provette vaiolo ritrovate

Sono state immediatamente contattate le squadre speciali della “Divisione Tossine e Agenti Patogeni” che hanno deciso di inviare i campioni al Centro per le Malattie Infettive di Atlanta. L’Fbi sta iniziando a indagare. Come potevano trovarsi lì le provette se l’edificio è stato costruito solo negli anni ’60? Tra l’altro le autorità politiche e sanitarie, ai tempi, avevano stabilito che avrebbero potuto conservare dei campioni soltanto due laboratori nel mondo: il Centro di Atlanta e il Centro di Ricerche Virologiche e Biotecnologiche di Novosibirsk in Russia. Nonostante in questi due laboratori vengano effettuati costanti controlli rigorosi recentemente hanno proposto di distruggere il virus che ha causato miliardi di vittime.

Le autorità credono che nessuno sia esposto al contagio in quanto le fiale sono state conservate al freddo ermeticamente sigillate. Come potranno le autorità trovare i colpevoli? Il laboratorio federale non è poi così sicuro. Un altro episodio relativamente grave è capitato, lo scorso mese, nel Centro per il Controllo delle Malattie Infettive di Atlanta. In quel caso si era verificata una perdita di antrace.
.

Ballarò Maurizio Crozza

La7, palinsesti 2014/2015: arrivano Giovanni Floris e Simona Ventura

Nazionale

Calciomercato Genoa: Alberto Gilardino è del Guangzhou