in

Vacanze low cost scambiando la casa. House Sharing

Scambiare casa, una forma di baratto molto conveniente per i viaggiatori curiosi e low cost! Offrire la propria abitazione in cambio di quella di un altro. Vivere per un periodo nella casa di un “locale”, apprezzare l’arredo, il gusto e lo stile differente (forse). All’opposto lasciare che uno straniero entri in casa nostra e percepisca i profumi della nostra Italia.

villetta

In qualsiasi luogo ci si trovi, dal paese sperduto alla città più turistica, l’Italia è un a meta turistica molto allettante, nessun problema trovare qualcuno che voglia venire! Naturalmente è chiaro che per lasciare la propria casa a perfetti sconosciuti ed andare nella loro è necessario essere un “po’ elastici”. Niente pregiudizi e timori, nei siti in cui si prenotano ed effettuano scambi sono presenti feedback e ci si può basare su quelli! Non è da pensare che questa modalità di viaggio low cost sia “alla pari”, ovvero casa di lusso in cambio di casa di lusso. No, ognuno mette ciò che ha, nè più nè meno e può capitare anche in una “peggiore”. Resta un modo, sempre e comunque, per conoscere un’altra cultura, altri modi di vivere e creare contatti anche per il futuro. Nuove amicizie e nuove idee per le vacanze successive!

Alcuni siti utili sono Homelink, ScambioCasa, Homeforexange. Basta iscriversi, inserire il proprio annuncio e descrizione della casa, controllare, nel periodo in cui si vuole partire, le offerte diponibili e proporre lo scambio! Le regole semplici e basilari sono indicare il numero di persone che si sposterà, se ci sono animali (se permessi!) e l’educazione di lasciare casa come si è trovata! All’opposto è necessario lasciare biancheria pulita per camera da letto e bagno (ricordatevi la carta igienica), casa pulita e almeno uno spazio armadio libero. Scrivere informazioni necessarie per l’utilizzo di elettrodomestici, allarme, gas, acqua, luce. Lasciare i numeri di telefono utili per le emergenze (non si sa mai!) e scrivere consigli, non da guida turistica, per visitare e gustare la città “non da turisti” (locali, ristoranti, parchi, cose imperdibili da vedere). I più premurosi possono lasciare un piccolo dono di benvenuto agli ospiti, sarà ben gradito e farà sentire subito a casa! In pratica fare ciò che vi aspettereste di trovare nell’altra casa.

photo credit: josemanuelerre via photopin cc | ξωαŋ ThΦt (slowly back…) via photopin cc

Wallis Bird: grande carica e grinta a Milano (foto)

PianoCityMilano parco

Piano City Milano 16-17-18 maggio