in

Vacanze al mare in Calabria, Tropea, Capo Vaticano e dintorni: itinerari, dove mangiare e dormire

Arrivare a Tropea, la “perla del Tirreno”, è come ricevere un abbraccio caldo: adagiata su una rupe calcarea a picco sul mare, la città famosa in tutto il mondo per la sua cipolla rossa appare come una vecchia signora elegante, forse con qualche ruga di troppo, ma sempre affascinante. Già tiepida in primavera, Tropea offre un microclima mediterraneo per 6 mesi l’anno: l’ideale per chi vuol riscaldarsi le ossa dopo un lungo inverno al freddo del nord Europa.

Tropea città di mare, di storia e di sapori, è anche il capoluogo della Costa degli Dei, come viene chiamato questo tratto del litorale tirrenico tra Pizzo Calabro e Nicotera, in provincia di Vibo Valentia, con punto centrale nel promotorio di Capo Vaticano, con le sue splendide calette accessibili solo dal mare, come la famosa e bellissima Praia ‘i Focu.

Tropea città di sapori e profumi, a partire dalla già citata cipolla rossa di Tropea Igp per passare alla ‘nduja, il salume spalmabile originario della vicina Spilinga, al pecorino del Monte Poro (in predicato anch’esso per divenire Igp) e ai limoni e fichi d’india che crescono rigogliosi sulle costiere mitigate dal mare a Joppolo e Coccorino. Siete pronti a partire?

Itinerario di viaggio a Tropea, Capo Vaticano e dintorni
A Tropea ci si può arrivare facilmente sia in aereo, che in treno o in auto. Se arrivate in aereo a Lamezia Terme (voli giornalieri da tutte le principali città europee), potete poi spostarvi a Tropea con il bus oppure noleggiare un’auto, soluzione ideale se volete esplorare anche Capo Vaticano e dintorni.

A Tropea città, oltre al centro storico con i suoi palazzi signorili settecenteschi, meritano la visita la cattedrale di Maria Santissima di Romania, di origine normanna, edificata a partire dal secolo XII, la chiesa della Madonna dell’Isola e il relativo Santuario a picco sul mare e sopra le celebre spiaggia cittadina.

Lasciata Tropea l’itinerario ideale porta a sud, verso Capo Vaticano. Il percorso lungo la strada provinciale 22 è costellato di indicazioni di località balneari, con spiagge quasi sempre degne di nota. A Capo Vaticano, località del comune di Ricadi, si può visitare anche il caratteristico faro e il belvedere, oltre all’abitazione dello scrittore Giuseppe Berto, che qui visse gli ultimi anni della sua vita. Ecco invece le spiagge e i luoghi panoramici in cui vale la pena assolutamente fermarsi: Formicoli, spiaggia del Tono (dove è possibile noleggiare un pedalò e visitare via mare le calette sotto Capo Vaticano, tra cui la splendida Praia ‘i Focu), Grotticelle, Santa Maria, Coccorino (belvedere lungo la strada provinciale), Joppolo.

spiaggia del tono capo vaticano

Il mare al Tono, Capo Vaticano

Da Joppolo tramite un tratto tortuoso di strada si sale a Caroniti, paese arroccato con vista mozzafiato sul mare e quindi a Monte Poro, dove è possibile fare visita al Santuario della Madonna del Carmelo oltre ad acquistare i prodotti tipici locali come il pecorino e le carni di manzo. Superato Monte Poro, è possibile scendere nuovamente verso il mare per arrivare al borgo di Nicotera, nota per le mura e il castello edificato nell’XI secolo dal normanno Roberto Il Guiscardo.

Dove dormire e mangiare a Tropea, Capo Vaticano e dintorni
Ecco alcuni indirizzi utili per dormire tra Tropea, Capo Vaticano e dintorni. I nostri sono consigli del tutto personali: la zona offre una capacità d’accoglienza superiore rispetto al resto della Calabria, con molte strutture di qualità e di ogni tipologia (hotel, villaggi, B&B, agriturismo).
Anche per quanto concerne la ristorazione, la zona di Tropea, Capo Vaticano e dintorni, offre un’ampia possibilità di scelta. Ecco quindi alcune segnalazioni, anche in questo caso scelte esclusivamente per esperienza personale. La zona, purtroppo, non è molto considerata dalle guide turistiche a parte Tropea città: quindi se non volete seguire i nostri consigli vi invitiamo ad affidarvi al vostro… naso!

Capo Vaticano

Le calette di Capo Vaticano

 

  • Masseria del Tono, Capo Vaticano
    Situata in località Tono proprio accanto all’omonima spiaggia a due passi da Capo Vaticano, la Masseria del Tono è una struttura che ci riporta indietro ad un passato dove le vacanze erano esclusivamente mare, relax e buona cucina. Guidata da tre generazioni dalla famiglia Tavella, la Masseria del Tono è meta abituale di turisti da ogni parte del mondo, apprezzata per la qualità dell’accoglienza e dalla genuinità della ristorazione, curata dallo chef Antonio Tavella. Alla Masseria si soggiorna solo in pensione completa, ma vi assicuriamo che ne vale la pena: coccole alimentari di prima categoria quelle offerte da Totò ai fornelli, coadiuvato dalle mani esperte di mamma Giovanna (nella prima foto qui sotto), famosa in tutto il circondario per i suoi gnocchi fatti in casa. Il menu è dominato dalle verdure e dal pesce: gnocchi alla calabrese (con melanzane), spaghetti al nero di seppia, polpo alla griglia e frittura di pesce azzurro (alici, sgombro, spatola) sono i piatti forti della casa. Si mangia su una bellissima veranda in riva al mare oppure, nelle sere più fresche, nella tipica sala da pranzo rurale. Il ristorante accoglie anche clienti esterni, solo su prenotazione.
    Se volete soggiornare per la prossima estate, dovete affrettarvi a prenotare telefonicamente allo 0963/663596.
La signora Giovanna prepara gli gnocchi alla Masseria del Tono
La signora Giovanna prepara gli gnocchi alla Masseria del Tono
antonio tavella chef masseria del tono
Antonio Tavella, chef de La Masseria del Tono
      • Ristorante La Cavallerizza, Monte Poro
        A Monte Poro di Spilinga, lungo la provinciale 27, sorge questo rinomato ristorante in stile quasi western. Ambiente rustico ma accogliente e cucina tipica locale sono i tratti salienti di questo locale: fatevi guidare dal patron Franco tra l’abbondante antipasto della casa, fileja (pasta fatta in casa tipica del vibonese) con vari condimenti tra cui il ragù di cinghiale e le carni locali alla griglia. Per info e prenotazioni tel. 388/7767731.
      • Residence Le Roccette, Tropea
        Storica struttura della città, il Residence Le Roccette San Leonardo è situato in riva al mare con accesso alla spiaggia privata di sabbia bianca. Per info tel. 0963/61869.
      • Ristorante braceria Il Brigante, Monte Poro
        Di recente apertura, il ristorante pizzeria Il Brigante offre un menu semplice caratterizzato dalle carni locali cotte sulla brace. Il locale è situato a Monte Poro di Joppolo, a poche centinaia di metri dal santuario della Madonna del Carmelo, per info 339/4713793.
      • Pizzeria Vecchio Forno, Tropea
        La Pizzeria Vecchio Forno, situata in via Caivano, nel cuore del centro storico di Tropea, è un locale storico della cittadina, gestito da oltre 50 anni dalla famiglia Di Vita. Ora al timone ci sono i fratelli Aldo e Mario, che vi faranno accomodare su uno dei tavolini disposti lungo il vicolo. Pizza dall’impasto fragrante, cotto in teglia nel forno a legna, lunghe attese d’estate ma ne vale la pena: impossibile prenotare, il locale non dispone di telefono!
      • Appartamenti Adilardi, Tropea e Capo Vaticano
        Alloggi tra Tropea e Capo Vaticano, in campagna o in città, immersi nel verde o in palazzo d’epoca in città con vista a picco sul mare. Per info contattare i seguenti numeri 349/3416070 – 0963/663101.

Acquistare prodotti tipici a Tropea Capo Vaticano e dintorni
Se cercate tutti i migliori prodotti tipici locali e volete trovarli in un solo posto dovete fermarvi da Delizie Vaticane, a Santa Domenica di Ricadi (tel. 0963/669523). L’azienda della famiglia Furchì, che produce e distribuisce in tutta Italia e all’estero la cipolla rossa di Tropea Igp tra cui l’originale ed esclusiva variante “cipolla miele”, è un vero e proprio punto di riferimento per i prodotti tipici della Costa degli Dei. Fatevi guidare dai consigli di Francesco e Domenico, tra l’esclusiva mousse di cipolla, apprezzata anche dagli chef stranieri, una vasta scelta di condimenti a base di cipolla, melanzane e ortaggi locali, formaggi e salumi locali tra cui l’immancabile ‘nduja, fileja e pasta di farina di castagne.

Cipolla rossa di Tropea Igp a Delizie Vaticane
Cipolla rossa di Tropea Igp a Delizie Vaticane

Per l’acquisto del pecorino del Poro consigliamo il Caseificio Monte Poro dei F.lli Pugliese a Spilinga, sulla via Provinciale (tel. 0963/65238 ), mentre per la ‘nduja e altri salumi tipici come la soppressata o la pancetta (piccante) segnaliamo sempre a Spilinga in località Contrada Saramalloni, l’azienda ‘Nduja e Salumi di Bellantone Gabriella (tel. 338/8899623) nota per aver ideato anche la pratica versione in tubetto della ‘nduja.

pescheria antichi sapori del mare
La pescheria Antichi Sapori del Mare

Per il pesce meta obbligata è la pescheria Antichi Sapori del Mare di San Nicolo di Ricadi, in località Capo Vaticano (tel. 334/8261144), che gestita dall’esperto Francesco offre un’ampia scelta di pescato locale, a seconda della stagione, dominata dal pesce azzurro, dai branzini selvaggi e da altri pesci tipici come i surici, palamite e tonnetti. E’ possibile anche mangiare il pesce direttamente sul posto, nell’adiacente locale rosticceria. Infine per i dolci vi consigliamo la pasticceria artigianale Barbaro Salvatore a Rombiolo, sul margine nordorientale del Monte Poro (via Roma 75, tel. 0963/367265).

(Photocredit: Andrea Monaci e Shutterstock / Filip Fuxa / Emberiza)

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

WorkAway: come fare a viaggiare gratis e conoscere una cultura lavorando

galaxyc7

OnePlus 3, Samsung Galaxy C, S7 Edge Batman Edition e Tab Iris: le novità in uscita di giugno 2016