in

Vacanze finite, ritorno in città: come combattere i segni dello smog con l’alimentazione

L’aria sana, il viso tonico e la pelle abbronzata, stanno per lasciare il posto a occhiaie, stanchezza e pallore. Vacanze finite, si torna in città. E l’effetto post ferie da primo impatto con ufficio o libri che siano, sarà peggiorato dall’incombente, sempre presente velo di smog che sorvola le nostre città. Sappiate però, che c’è un trucco per mantenere un aspetto bello e riposato ancora per un pò. Si tratta dell’alimentazione che, se curata nel giusto modo, è un valido aiutante per combattere lo smog.

Rientro in città: come proteggersi dallo smog

A tal proposito, uno studio della Johns Hopkins University di Baltimora, negli Stati Uniti, pubblicato sulla rivista medica Cancer Prevention Research, ha dimostrato come mangiare tanti broccoli aiuti a limitare i problemi derivanti dallo smog, come capelli unti, gonfiore, pustole, sinusite ecc….Questo perché le crocifere in questione, contengono il  sulforafano, una sostanza che permette alle cellule di ripulirsi dalle tossine con frequenza.

Lo studio è stato condotto dagli scienziati sui 300 abitanti della comunità agricola di Jiangsu, una delle zone più inquinate della Cina, dove vi sono numerosi casi di tumori e gravi malattie respiratorie, legati proprio alla massiccia quantità di inquinamento. Esso consisteva nel far bere loro, tutti i giorni, una bibita a base di acqua, succo di ananas, succo di limone, ed estratto di broccoli. Già dopo il primo giorno, gli esami del sangue hanno rivelato che la quantità di sostanze tossiche nel corpo, derivanti dallo smog, era significativamente diminuita. Più precisamente, il livello di benzene nel sangue era sceso del 61%, e quello dell’acroleina, del 23%. Che dire, broccoli per tutti!

 

 

E’ più loquace l’uomo o la donna? Dipende dalla situazione

Phone Fashion app per essere trend

Moda digitale: ecco le app che non possono mancare sullo smatphone