in

Vacanze low cost Agosto 2013 Grecia, Santorini, Mykonos, Rodi: dove andare?

Quest’anno, a causa della crisi, la vacanza estiva di molti italiani è destinata  a fare i conti con il portafogli. Eppure l’italico popolo di navigatori non rinuncerà a questo importante appuntamento.

Mykonos

Un aiuto importante (anche se brutto a dirsi) ci viene dalla crisi che non ha colpito solo il Bel Paese ma anche le altre nazioni del mediterraneo, come la Grecia. Ed è chiaro che i prezzi, nella penisola ellenica, ricca di bellezze, sono crollati anche nel vitale settore del turismo. Prima di fare due conti e stabilire le date di partenza, però, sarebbe opportuno capire quali mete ci possono attrarre di più.

La Grecia è famosa per le sue 1400 isole ed isolette che, dalla zona ionica a quella del Dodecaneso (a ridosso della costa turca), dalle Cicladi al Golfo di Saronico, dall’Egeo a Creta, si estendono per tutti il mediterraneo. Paesaggi stupendi, oasi di macchia mediterranea non riscontrabili in nessun’altra parte del pianeta, parchi naturali protetti che si mischiano a legende, tradizioni e archeologia. Senza contare le spiagge dall’acqua cristallina e la ricca vita notturna per i bisognosi di divertimento mondano.

Importante, allora, è decidere se trascorrere l’intera vacanza su una delle principali isole che, grazie alla loro estensione territoriale offrono possibilità di movimento e una maggiore presenza di paesini, di villaggi turistici, di locali notturni o “itinerare” per una serie di isole più piccole e godersi quanti più paesaggi diversi. Occhio, però, alla cartina geografica e agli spostamenti, prevalentemente marittimi, altrimenti si rischia di trascorrere la maggior parte della vacanza su traghetti, imbarchi, sbarchi, etc..

mappa grecia

Sul versante ionico abbiamo bellissime isole (tra l’altro molto vicine all’Italia) come Corfù, Cefalonia, Lefkada, Itaca e Zacinto. Mete ambite dagli amanti del windsurf, delle immersioni, del birdwatching e dell’escursionismo, queste isole offrono spiagge stupende ma anche calette silenziose e intime. Ma non solo. Ricche di tradizioni e di mito (come Itaca, patria di Ulisse o Corfù, decantata da Omero) è possibile ammirare splendidi edifici del centro cittadino tipici solo di queste isole, che testimoniano come queste abbiano risentito delle numerose influenze straniere.

Stupendo è anche l’arcipelago delle Cicladi, di cui la più famosa è Santorini, un piccolo arcipelago nell’arcipelago, a forma di falce originato da un vulcano (Nea Kameni) estintosi migliaia di anni fa in una grossa esplosione. La maggiore delle tre isole (Thira) ha una estensione di 73 km quadrati. È costituita da una serie di cittadine (Fira, Firostefani, Akrotin, quest’ultima conosciuta per i suoi scavi archeologici, etc.) dove è possibile ammirare edifici caratteristici, paesaggi mozzafiato e, dicono, un tramonto unico al mondo. Stupende sono anche le spiagge e i villaggi della Caldera. Le più note sono quelle di Kamari, Perivolos, Perissa, Akrotiri (Red Beachkokkini paralia).

spiaggia santorini

Ma la Grecia offre anche numerose isole, ancora poco frequentate dal turismo di massa, dove è possibile crearsi itinerari molto alternativi o immergersi in un totale relax. Le Sporadi e l’isola di Eubea sono mete molto ambite dalla popolazione ellenica. A Skiàthos è possibile visitare ben sessanta diverse spiagge, una più bella dell’altra, mentre ad Alònissos si trova il Parco Nazionale marino, nato negli anni ’90 per preservare alcune specie della fauna mediterranea.

Per gli amanti delle escursioni terrestri e sottomarine c’è l’isola ionica di Paxì che, oltre a possedere fitti boschi dalla vegetazione stupenda, offre numerose scogliere che si alternano a grotte, ottime per il diving. Per gli amanti della flora e degli insetti, invece, sull’isolotto di Hàlki è possibile ammirare numerose specie di stupende farfalle e di uccelli, oltre che una gran varietà di fiori ed erbe aromatiche dai profumi mediterranei. Anche Naxos offre caratteristiche da non perdere, come il Monte Zeus (alto più di 1000 metri) e la omonima grotta naturale.

Ancora, a sud dell’arcipelago del Peloponneso, è possibile ammirare Elafonisi, un isolotto dai colori tropicali, fatto di sabbia bianchissima e mare azzurro chiaro, habitat naturale di diverse specie di tartarughe. Insomma, al di là delle mete più gettonate, la Grecia senza dubbio, offre una vasta scelta di soluzioni per gli amanti della natura, per coloro in cerca di un “isolato” relax e per i giovani in cerca di movida.

rodi notturna

Veniamo alla questione low-cost. Il consiglio che possiamo dare, con tanta pazienza e un pizzico di adattamento, è quello di attendere i last minute (se non i last second), quest’anno resi ancora più appetibili dalla crisi internazionale in corso. Infatti, solo nel pieno del periodo estivo sapremo davvero a quante e quali formule convenienza gli operatori turistici e i proprietari di alberghi e case saranno costretti a ricorrere per salvare la stagione da un più che previsto picco negativo di prenotazioni. Per chi non volesse aspettare, in ogni caso, è già possibile affittare delle stupende case o ville a prezzi interessanti.

Ad esempio, ad Attica, sul litorale del Mare Egeo, è possibile affittarsi una villa di 3 camere da letto, 2 bagni e ben 10 posti letto, circondata da uliveti, limoneti e una stupenda pineta. Il prezzo:  dai € 50 ai € 250 euro per settimana. A Santorini, una villa (1 camera da letto, 1 bagno, 4 posti letto) in residence ad Oia, a soli 100 metri dalla stupenda Katharos Beach viene affittata tra i € 70 e € 100 a notte. A Rodi, una villa con piscina e direttamente sulla spiaggia, con 3 camere da letto, 3 wc e ben 8 posti letto, costa dai € 171 euro a € 357 per notte.

casa mare2

È possibile facilmente cercare queste e tante altre  offerte sui maggiori siti on line che si occupano di vacanze. Non resta che a voi l’imbarazzo della scelta.

Totti: “Sarei potuto finire alla Lazio a inizio carriera”

Celiachia, come si manifesta: nuova scoperta dell’ospedale Gaslini