in

Vacanze low cost agosto 2016: 5 mete di viaggio per giovani, belle e divertentissime

Siete in cerca di vacanze low cost per il mese di agosto 2016, ma non sapete ancora dove andare? Desiderate una meta all’insegna del divertimento spendendo poco? Ecco 5 idee da considerare per questa stagione estiva.

Vacanze low cost in Cilento: situato nella regione Campania, questo luogo è una meta perfetta in grado di unire divertimento ed esplorazione, senza spendere troppo. È stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO ed è caratterizzato da boschi di faggio e di lecci. Un posto unico nel suo genere e per nulla costoso.

Vacanze low cost in Portogallo: Porto è una città bellissima il cui centro storico, ovvero Piazza Ribeira, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO. Affacciata sulle sponde del fiume Douro è possibile gustare il piatto tipico di questa località, chiamato Francesinha: una pietanza a base di carne.

Vacanze low cost in Ungheria: per l’estate 2016, una meta economica e alternativa alle solite mete è Budapest. Una città unica sulle sponde del Danubio, altra perla da vedere assolutamente. Si potrà gustare la pietanza caratteristica di questa località, il gulash e visitare moltissimi negozi nella via chiamata Falk Miksa Ucta.

Vacanze low cost in Turchia: anche in questo caso, si tratta di una meta del tutto alternativa rispetto a città come Ankara. Parliamo di Smirne una città ricchissima di storia, dove nei secoli si sono avvicendate battaglie, imprese, religioni e società.

Vacanze low cost in Messico: tutti noi abbiamo pensato almeno una volta di andarci. In questo caso Oaxaca è la meta giusta per una vacanza unica, divertente e alternativa. Il centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO ed è situato in una valle a 1500 chilometri sul livello del mare. Una meta montuosa, per chi ama esplorare e scoprire.

Photo Credit: Luciano Mortula/Shutterstock.com

Come comportarsi con il capo

Come comportarsi con il capo: 7 errori da non commettere

Fiorello Gassman Twitter

Fiorello, Edicola Fiore torna a ottobre: “Sono distrutto, ma che divertimento!”