in

Vacanze a Milano Marittima: cosa vedere e idee di viaggio

Il viaggio a Milano Marittima, un piccolo puntino della Riviera Romagnola comincia dal basso. La classica immagine della spiaggia della Riviera cambia un po’ mostrando una fascia di hotel molto lussuosi, in prima linea sul mare, e poi, pochi passi in là la sabbia con i suoi ombrelloni colorati e posti in fila con estremo ordine. Di Milano Marittima si sa che è la località più glamour della zona, qui in estate si piazzano i paparazzi, a caccia di vip, qui si consuma quel briciolo di “Dolce vita” rimasto, qui si concentrano i locali della movida più sfrenata e modaiola.

Ma è salendo verso l’alto che Milano Marittima si mostra e racconta la sua storia. Dopo averla vista dall’alto viene la curiosità di capire come mai sembra fatta a strisce: una striscia bianca (le saline), una striscia verde (la pineta) e una striscia arcobaleno (la movida, gli hotel al mare, gli ombrelloni colorati).

Già la nascita di questa cittadina desta qualche curiosità. A inizio ‘900, il Comune di Cervia disponeva di un terreno vergine, insalubre e abbandonato. Nel 1907 lo stesso Comune lo cedette ad una famiglia di industriali milanesi (la famiglia Maffei) chiamata a costruire, dal nulla, una nuova località balneare. I Maffei avrebbero dovuto costruire villini, giardini, strade e piazzette. E così fecero, dando vita al prolungamento di Milano sul mare, Milano Marittima, appunto. Oggi Milano Marittima è cuore del turismo di lusso della Riviera, un concetto ribadito da un cambio di look che non è stato solo reale ma anche virtuale. Recentemente infatti è stato lanciato questo portale www.milanomarittima.it che racconta la località di oggi: hotel, ristoranti, nightlife e shopping…

Ma la “bonifica” milanese si è concentrata sulla striscia di terra vicinissima al mare, mentre rimangono intatte le saline e la pineta: le strisce bianche e verdi. La salina di Cervia ha una storia antica. In età etrusca e romana già veniva prodotto il sale; anzi pare che lo stesso nome della città derivi dal latino acervus (cumulo). Doveva essere un grande spettacolo, grandi montagne bianche di ricchezza, visto che il sale era l’unico elemento che permetteva la conservazione del cibo. Un vero centro economico che impiegò lavoratori manuali sino al 1959, quando venne introdotto un sistema di produzione industriale. Ora la salina di Cervia è anche una Riserva Naturale dove si posano i fenicotteri rosa, in viaggio verso mete più calde; oltre a produrre dai 500 ai 2000 quintali di sale a stagione.

La striscia verde è una pineta rigogliosa (di 260 ettari e 30 ettari di Parco Naturale) di pini mediterranei, querce, pioppi bianchi e robinie. Suddivisa in 4 zone, la pineta, conta 32 sentieri, vie acquatiche che collegano le saline al mare e campi da golf.

Basta scendere verso il mare per incrociare la movida e il lusso degli hotel con piscina sul mare, del Pineta (il locale più glamour), e della spiaggia che vive sino a notte fonda. Perché ora lo sappiamo: Milano Marittima è fatta di tante cose.

offerte di lavoro 2015 Golden Lady

Golden Lady assunzioni 2015: ecco le ultime offerte di lavoro

Amedeo Andreozzi

Uomini e Donne news: Amedeo Andreozzi, tutto sul nuovo tronista