in

Vaccini, Burioni: «Non è tollerabile quello che ha detto il Senatore Paolo Arrigoni»

«Se dice che il sughero va a fondo, il sughero comunque galleggia. Se fossi parte di un partito politico non tollererei la presenza di un esponente del partito stesso che dice cose che non hanno alcun fondamento». E’ durissimo il professor Roberto Burioni nel replicare alle affermazioni in tema di vaccini del senatore leghista Paolo Arrigoni. Il medico pesarese è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus per parlare anche della cancellazione dell’emendamento al decreto che ripristinava l’autocertificazione delle vaccinazioni. «Cancellazione emendamento Milleproroghe? Vittoria della scienza sulla superstizione», ha detto.

Vaccini nuova legge: le scuole potranno inviare l'elenco dei bambini iscritti alle Asl

La cancellazione dell’emendamento ha detto Burioni nel corso della trasmissione “Genetica Oggi”, è «una vittoria per i diecimila bambini italiani che non si possono vaccinare perché magari stanno guarendo da una malattia e che hanno il diritto di frequentare in tutta sicurezza le scuole. Non è possibile anteporre la superstizione di alcuni genitori che non vogliono vaccinare i figli, senza motivo, al diritto di questi bambini di frequentare la scuola e avere una vita sociale». E a proposito delle parole del Presidente Sergio Mattarella che è intervenuto sul tema del rapporto tra istituzioni e scienza, ha detto: «Sono bellissime, uno stato non può barcollare fra scienza e superstizione. Lo Stato deve essere dalla parte della scienza, una scienza che può essere imperfetta che può essere smentita ed è fatta da uomini che possono fare cose disoneste ma è la cosa più importante e migliore che abbiamo. Troppe volte lo stato ha barcollato fra scienza e superstizione, si pensi a Di Bella o Stamina. E’ molto bello quello che ha detto il Presidente della Repubblica».

Roberto Burioni congresso medicina e pseudoscienza

Poi l’attacco al senatore leghista Paolo Arrigoni. «Non è tollerabile invece – ha detto Burioni – quello che ha espresso il Senatore Paolo Arrigoni. Possiamo discutere sull’obbligo (vaccinale) perché è una scelta politica, ma non si può non essere d’accordo sul fatto che in temi medici l’informazione deve essere corretta. Non si può dire ad una donna in gravidanza che fumare fa bene, non si può dire ad una persona che ha l’epatite che bere lo aiuterà a guarire. Le bugie in medicina hanno conseguenze gravissime, spesso mortali. Quando questa disinformazione la fa un Senatore, come ha fatto ieri Arrigoni della Lega, parlando di centinaia di bambini danneggiati dal vaccino, che non esistono perché i vaccini usati sono sicurissimi. Non si possono spaventare i genitori, nessuno vuole limitare la libertà di espressione ma gridare c’è una bomba in uno stadio affollato non è una manifestazione della libertà di opinione, è una dichiarazione irresponsabile. La mia opinione personale è che se fossi parte di un partito politico non tollererei la presenza di un esponente del partito stesso che dice cose che non hanno alcun fondamento e possono avere conseguenze molto gravi e drammatiche. Io non ritengo che questo possa essere tollerato».

Poi Burioni parla delle aggressioni subite quest’estate. «Una signora di Rimini ha scritto dove andavo al mare a Rimini e questa estate ha invitato tutti gli antivaccinisti a venirmi a tirare secchi di meduse, questo non mi fa certo piacere però continuo a fare il mio dovere di cittadino e professore universitario quindi devo accettare queste cose, come la foto in cui sono ritratto come Moro. Devo mettere in conto queste cose come la risposta del Senatore Arrigoni che sicuramente fra poco arriverà. Se il Sen. Arrigoni dice che il sughero va a fondo, il sughero comunque galleggia. Vorrei che il Senatore Arrigoni sostanziasse le sue dichiarazioni, visto che ha detto che ci sono centinaia di bambini danneggiati dai vaccini, con delle pubblicazioni scientifiche. Se non può farlo, e dubito possa, ha detto una cosa molto grave». Ma la partita non è chiusa, con l’annuncio di un nuovo emendamento per prorogare l’autocertificazione fatto proprio oggi dal Movimento 5 Stelle.

Leggi anche –> Vaccini a scuola, resta l’obbligo. Critiche sui social per Salvini

La vita in diretta, Francesca Fialdini gaffe: l’imbarazzante fuori onda (VIDEO)

Assunzioni Banca Mediolanum 2018 offerte di lavoro: ecco posizioni aperte e requisiti