in ,

Vaccini obbligatori: mamma di 3 figli in sciopero della fame da un mese

Una psicologa quarantottenne di Forlì e madre di tre figli, è in sciopero della fame da quasi un mese in segno di protesti nei confronti del Decreto Lorenzin sui vaccini obbligatori. Attualmente vive in Sardegna e i suoi figli anni 8, 10 e 13 anni. Ha scritto anche una lettera al Presidente Mattarella come forma d’appello nei confronti dell’obbligo vaccinale, nonostante non vi sia alcuna evidenza scientifica relativa a correlazioni tra malattie e vaccini, o tra vaccini e autismo.

Ci aspettavamo un segnale da parte del governo invece, niente, nessuna risposta. Originariamente avevo pensato di terminare la mia protesta il 15 giugno, poi ho deciso di prolungare ancora una settimana“. Queste sono le parole di apertura della lettera scritta al Presidente della Repubblica in segno di protesta nei confronti del decreto che rende obbligatori i vaccini prima dell’iscrizione scolastica. Lo sciopero della fame è iniziato lo scorso 22 maggio ed è stato comunicato alla Questura di Forlì.

Questo il messaggio rivolto dalla psicologa al Capo dello Stato: “Presidente è consapevole di quello che sta succedendo? Presidente, crede costituzionale che uno Stato possa decidere ed imporre cosa un cittadino debba o non debba inocularsi? Presidente, è consapevole che 12 vaccinazioni significano 40 appuntamenti vaccinali nei primi anni di vita di un bambino? Presidente, è consapevole che vogliono farci credere che neonati sani siano delle armi terroristiche batteriologiche?“. La mamma punta il dito verso i due ministri dell’istruzione della salute, rispettivamente Valeria Fedeli e Beatrice Lorenzin. Il termine dello sciopero avrà luogo domani.

Roma atti osceni

Roma, atti osceni in luogo pubblico ai Fori Imperiali: la denuncia social

Selvaggia Lucarelli e Belen Rodriguez lite al Ricci

Selvaggia Lucarelli attacca Belen Rodriguez: “Almeno togli quella scritta” (FOTO)