in ,

Val di Susa incidente, fidanzati travolti in moto: richiesta l’accusa di omicidio volontario

È indagato per omicidio volontario. Per la procura di Torino non ci sono dubbi: Maurizio De Giulio, 51enne di Nichelino, c’è stata l’intenzionalità nell’investire la coppia di fidanzati che sono stati travolti a bordo della loro moto a Condove, dopo un litigio per una mancata precedenza. Elisa Ferrero, 27 anni, è morta sul colpo nello schianto mentre il fidanzato, Matteo Penna, 29 anni, è ricoverato in condizioni gravi ma stabili al Cto di Torino.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

La modifica del capo di imputazione – in origine era omicidio stradale – è scaturita dalla perizia disposta dalla pm Paola Stupino e – come precisa Repubblica – sarà depositata nel pomeriggio in attesa dell’udienza di convalida del fermo. Dopo l’impatto De Giulio, che ha tentato la fuga ed è risultato positivo all’alcoltest, ha ammesso di avere “perso la testa” e di avere “fatto una stupidata” prima di essere zittito dal suo legale.

>>> Val di Susa incidente: il dramma <<<

Per i testimoni non ci sono dubbi sulla volontarietà dell’incidente da parte di Maurizio De Giulio: parlano di “salti di careggiata per non perdere contatto con la moto”. “Ho visto quel Ford Transit che inseguiva Matteo ma non ho potuto fare niente per avvisare il mio amico. Poi il van gli è andato addosso”, dice a Repubblica Luca Gilardi, che rientrava con Matteo ed Elisa dalla Provenza domenica pomeriggio. Ma purtroppo non è riuscito ad avvisare Matteo che non si è accorto di nulla…

Belen Rodriguez Instagram: primi scatti con Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni, i co-conduttori di Tu si que Vales 2017

Temptation Island 2017, Nicola Panico fa gli auguri a Sara Affi Fella su Instagram: mossa per riconquistarla?