in ,

Valencia studente italiano trovato morto con coltello nel petto: la madre non crede al suicidio

Lo studente italiano trovato morto in casa a Valencia, dove si trovava per l’Erasmus, a detta degli inquirenti spagnoli si sarebbe suicidato. Giacomo Nicolai, 24enne originario di Fermo, è stato ritrovato dai suoi coinquilini sul letto, esanime, con un coltello piantato nel petto. Sarebbe stato lui ad infliggersi le tre coltellate mortali secondo gli inquirenti.

Un suicidio le cui cause sono al momento ignote anche ai familiari del giovane, che in queste ore – in particolar modo la madre dello studente, riferiscono alcune indiscrezioni – chiedono maggiori chiarimenti sulla vicenda. “Ho già inoltrato alla procura di Roma una richiesta di nuova autopsia”, ha fatto sapere nelle scorse ore Igor Giostra, legale della famiglia di Giacomo Nicolai.

“Mio marito è convinto che Giacomo si sia ucciso: io meno” – ha detto la signora Erminia – “Sul corpo ci sono tre ferite da coltello, inferte con una lama di soli 7 cm: il primo colpo te lo puoi procurare, il secondo già mi pare difficile, ma il terzo? Voglio rifare l’autopsia in Italia”.

>>> Studente italiano trovato cadavere a Valencia: ecco come è morto, svolta nelle indagini <<<

I genitori del 24enne non credono al suicidio? Evidentemente vi è in loro la necessità di fugare qualche dubbio rimasto sulla vicenda, e che ancora li attanaglia. La salma dello studente rientrerà in Italia nella serata di oggi, sabato 25 marzo, in attesa che il nulla osta ne autorizzi il trasferimento a Fermo.

Ryanair offerte di lavoro

Ryanair lavora con noi: selezioni ad aprile 2017, ecco le date

virginia raggi

Trattati di Roma 2017, Angela Merkel e Virginia Raggi: il siparietto in Campidoglio