in ,

Valtellina: incidente sul monte Disgrazia, muoiono due escursionisti

Sono le 9,30 di domenica quando è avvenuta la tragedia. Due alpinisti bergamaschi sono morti sul Monte Disgrazia sotto gli occhi impotenti degli amici. Roberto Rota, 37 anni e Fabio Noris, 35 anni, percorrevano la via Normale della montagna. I due 30enni erano intenzionati, insieme ad altri due amici, a godersi un’escursione. Quindi sono partiti all’alba per affrontare il percorso: all’andata non c’è stato alcun problema ed i quattro sono arrivati assieme in cima al monte. Intorno alle 9 hanno deciso di affrontare la discesa, mezz’ora più tardi è avvenuta la tragedia. Lungo la parete Nord, Rota e Noris, che erano a quota 3500 metri s.l.m.,  sono precipitati nel vuoto per 300 metri. L’impatto è stato fatale.

Ancora da chiarire l’esatta dinamica di quanto è successo. Gli inquirenti non hanno ancora reso noto chi dei due si trovasse davanti e chi abbia perso l’equilibrio, trascinando con sé il compagno. Gli altri due amici della compagnia hanno assistito impotenti all’incidente, allertando immediatamente i soccorsi. Gli uomini del 118 si sono mossi immediatamente, ma i 300 metri di caduta non lasciavano alcuna speranza di ritrovare vivi i due giovani. Alcune ore dopo i tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico della delegazione valtellinese hanno recuperato i cadaveri anche grazie all’intervento dell’elicottero del 118.

Attualmente i militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza si stanno occupando di ricostruire l’esatta dinamica di quanto è successo. Saranno fondamentali le testimonianze dei due amici che hanno assistito alla scena.

L’Agenzia Pubblicitaria Facebook (intervista): stagisti, consegne e luoghi comuni

Wimbledon streaming

Tennis Wimbledon 2016 programma 4 luglio: ora diretta tv, streaming gratis