in ,

Valtellina, morta in un dirupo a 23 anni: fermato il fidanzato

Sembra essere arrivata finalmente una svolta sul caso della 23enne Veronica Balsamo, il cui corpo fu ritrovato in un dirupo in Valtellina il 24 agosto scorso. Gli inquirenti avrebbero fermato Emanuele Casula, 18 anni, fidanzato della vittima, accusato non solo dell’omicidio di Veronica Balsamo, ma anche per un tentato omicidio ai danni di un uomo.

Finora il giovane Casula era indagato, ma in stato di libertà, solo per l’ipotesi di omicidio della fidanzata, spinta giù per un dirupo in Valtellina forse in seguito ad un litigio. Per lui, però, la situazione si complica con una seconda accusa, quella di tentato omicidio ai danni di Gianmario Lucchini, 35enne, colpito alla testa e in altre parti del corpo con un cacciavite proprio la notte stessa in cui morì Veronica Balsamo.

Hiv-Aids, a Milano torna ad essere sieropositivo il bambino che sembrava guarito

Ipertensione: l’auto controllo regolare favorisce miglioramenti