in ,

The Vampire Diaries 6: come sarebbe stato il finale se Nina Dobrev fosse rimasta

The Vampire Diaries 6 si è concluso con un matrimonio disastroso alla “Game Of Thrones”, con la commovente scena dell’addio a Elena Gilbert, amica, fidanzata, sorella, vampira, doppelganger e umana amata da chiunque. L’abbandono di Nina Dobrev ha segnato la fine del Delena per sempre, determinando un deciso disaccordo da parte dei fan della coppia. Adesso ci chiediamo come sarebbe stato il finale di stagione di The Vampire Diaries 6, se Nina Dobrev fosse rimasta.

Julie Pec, autrice di The Vampire Diaries, ha rivelato come aveva immaginato il finale della sesta stagione, prima di conoscere le intenzioni di Nina Dobrev. Le dinamiche sarebbe state più o meno simili: il matrimonio di Alaric e Jo sarebbe stato comunque così sanguinoso, mettendo in pericolo la vita di tutti i personaggi. Un finale velato dal mistero: “il piano era finire la stagione con un cliffhanger allucinante e non far capire al pubblico chi sarebbe tornato e chi no, almeno fino alla fine dell’episodio”, ha affermato Julie Pec.

Julie Pec, così come il resto del cast di The Vampire Diaries, ha provato a far tornare Nina Dobrev sui suoi passi, ma l’attrice non ha voluto sentire ragioni. “Il piano era finire la stagione con un cliffhanger allucinante e non far capire al pubblico chi sarebbe tornato e chi no, almeno fino alla fine dell’episodio.”. Invece, con l’uscita di scena della protagonista, gli autori si sono ritrovati a dover ripensare un intero finale di stagione, riassumendo ciò che sarebbe dovuto succedere nei primi episodi di The Vampire Diaries 7, in un unico episodio.

50 sfumature di nero

50 sfumature di nero, Jamie Dornan: sempre con il sacchetto di nylon rosa carne

Arena Giletti

Matteo Renzi all’Arena di Massimo Giletti: è finita la stagione del sei politico