in ,

Vanessa Marzullo: “Io e Greta torneremo in Siria”

A due mesi dalla liberazione in Siria, dopo essere stata nelle mani dei guerriglieri del Fronte al Nusra, Vanessa Marzullo ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Repubblica in cui annuncia che sia lei che Greta Ramelli, insieme alla quale ha condiviso la prigionia, torneranno in Siria. Le due volontarie italiane passate alla cronaca per essere state rapite in Siria il 31 luglio 2014 e liberate il 15 gennaio di quest’anno, per la prima volta dopo la loro terribile disavventura rompono il silenzio, attraverso le parole di Vanessa. La giovane ha affermato: ”Io e Greta torneremo in Siria, ma quanto fango contro di noi. Da due mesi vivo in un guscio”.

A Repubblica confida di stare meglio: “Ci vuole tempo per tutto e sai che certe cose non puoi dimenticarle. Però lentamente provi a tornare alla normalità. Un concetto relativo se penso a tutto quello che è successo prima, durante, dopo. Anche dopo la liberazione“. La 21enne sottolinea che in Siria è andata con Greta e altri volontari col progetto “Assistenza sanitaria Siria” col il quale collaboravano da quasi tre anni: “Sia io sia Greta siamo iscritte alla Croce Rossa, sulla Siria diffondiamo notizie tramite blog, abbiamo portato avanti iniziative in Italia, a Bergamo, Milano, Varese. Poi con questo progetto abbiamo iniziato a portare gli aiuti direttamente là“. A chi le ha accusate di avere distribuito kit di salvataggio per i combattenti jihadisti, Vanessa ha risposto: “non è assolutamente vero perché abbiamo avuto contatti solo con la popolazione civile”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Cristina Buccino chirurgia estetica

Cristina Buccino gossip, la sorella rivela: “Il nostro décolleté è rifatto”

Beautiful

Beautiful ventotto anni dopo la prima puntata: ecco 10 cose che non sapevate