in ,

Vaprio d’Adda ladro ucciso in casa, l’autopsia: “Fu colpito al cuore”

Reso noto l’esito della autopsia eseguita ieri  presso l’Istituto di medicina legale di Milano sul corpo di Gjergi Gjonj, il giovane albanese ucciso durante un presunto tentativo di rapina nella abitazione di Francesco Sicignano, sita a Vaprio d’Adda, nel Milanese.

Il 65enne gli sparò al petto: il ragazzo è morto a causa di quell’unico colpo di pistola. Questa la certezza che emerge dall’esame autoptico. Ora c’è attesa per gli esami balistici sulla pistola sequestrata dai carabinieri, usata dal signor Sicignano, accusato di omicidio volontario.

Gli accertamenti saranno eseguiti dai Ris di Parma, coordinati dal procuratore aggiunto Alberto Nobili e dal pm Antonio Pastore, e serviranno a chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto. Sarà analizzata un’ogiva rinvenuta nella cucina di Sicignano, dove lui dice di avere sparato al ladro, e si cercherà di capire se il colpo sia stato effettivamente esploso lì; si cercheranno inoltre eventuali tracce biologiche sull’arma.

Iannone Rossi Moto Gp

Moto Gp, scontro Rossi-Marquez: sul web impazza l’hashtag “escilo”, Iannone risponde così

alessia messina dimentica amedeo andreozzi

Uomini e Donne, Alessia Messina scorda Amedeo Andreozzi e pensa a sposarsi