in ,

Vardy, Leicester: la moglie dell’attaccante confessa “minacciati di morte ogni settimana”

A riportare la notizia che scuote il mondo del calcio è il Tabloid britannico “The Sun“. Stando ad alcune indiscrezioni, poi confermate dalla moglie e dall’attaccante del Leicester, sarebbero giunte ai coniugi Vardy molte minacce di morte provenienti da ignoti. “Riceviamo minacce di morte ogni settimana“, così i due durante l’intervista alla testata inglese.  Obiettivo numero uno delle minacce è la moglie Rebecca. Alcuni utenti della rete sono stati particolarmente pesanti nei confronti della donna. Molti gli insulti che Rebecca riceve dal popolo dei Social Network: uno dei più ricorrenti è “Gold digger“, opportunista attaccata al denaro e allo stipendio del giocatore del Leicester.

Durante l’intervista la donna giura che quello appena descritto è un complimento rispetto agli insulti che solitamente riceve. Le minacce si sono fatte ancora più insistenti e preoccupanti durante il calciomercato, quando l’attaccante della nazionale inglese fu accostato all’Arsenal. Una spirale di odio ingiustificato che il calciatore ha provato a fermare, dapprima ignorando i commenti, poi replicando pubblicamente e rivelando ciò che stava avvenendo, ed infine denunciando l’accaduto alle autorità.

La moglie di Vardy ha affermato durante l’intervista di essersi particolarmente preoccupata durante la gravidanza della seconda figlia, Sofia. La confessione pubblica dell’inferno che stava vivendo la famiglia Vardy ha scatenato però una reazione opposta e positiva. Sono infatti moltissimi i gesti di affetto che gli appassionati di calcio di tutto il mondo hanno mandato, tramite internet, alla coppia. La storia ha fortunatamente un finale positivo: i due adesso sembrano aver ritrovato un minimo di serenità, nonostante il vicino passato qualche volta torni a tormentarli.

Inter-Fiorentina probabili formazioni

Inter – Hapoel Beer Sheva: probabili formazioni e ultime news Europa League

Paolo Di Canio tatuaggio, l’opinionista fa infuriare gli abbonati Sky: ecco cosa è accaduto