in ,

Varese, 13enne molestata rimane incinta del patrigno

Ha abusato della figlia 13enne della sua compagna lasciandola incinta. L’uomo è un salvadoregno di 36 anni che è stato prontamente arrestato dalla polizia di Gallarate (Varese). Un altro elemento rende questa storia ancor più raccapricciante: gli abusi sarebbero avvenuti il giorno del compleanno della ragazzina, quando, vista l’assenza della madre, l’uomo avrebbe costretto la sua vittima ad avere un rapporto non protetto con lui.

La ragazzina, colta dalla vergogna, non ha rivelato a nessuno l’accaduto neppure quando si è accorta di essere rimasta incinta. Tuttavia la madre, insospettitasi per il comportamento inusuale della figlia, lo scorso 4 novembre l’ha portata in ospedale dove una visita ha accertato la gravidanza in atto. Solo a quel punto la ragazzina ha avuto il coraggio di raccontare la terribile verità, nonostante il patrigno avesse tentato in tutti i modi di metterla a tacere, ordinandole di dare la colpa al suo fidanzatino.

È emerso un quadro terribile e desolante, con l’uomo – ex militare professionista – che in famiglia aveva un ruolo di padre-padrone. Nonostante si sia barricato in casa all’arrivo delle forze dell’ordine, il salvadoregno è stato arrestato e madre e figlia portate in una struttura protetta.

bevonce grammi awards

Beyoncé candidata ai Grammy Awards 2015 con cinque nomination

vidic risoluzione contratto Inter

Inter – Udinese ultimissime: Vidic convocato, out Hernanes