in ,

Vatileaks 2: ecco i testi dei messaggi tra Gianluigi Nuzzi e Monsignor Balda

Ecco i testi dei messaggi tra Gianluigi Nuzzi, il conduttore di Quarto Grado, e Monsignor Balda, che sono stati letti ieri sera durante la diretta del programma di Rete 4. Nelle trascrizioni sottostanti  vi è il testo di alcuni messaggi scambiati via Whatsapp tra due delle persone coinvolte nel processo “Vatileaks 2” in corso nel Tribunale della Città Stato del Vaticano. Le udienze avranno luogo la mattina e il pomeriggio dei giorni della prossima settimana e Gianluigi Nuzzi ha annunciato che cercherà di difendersi in tutti modi per essere prosciolto. Se ciò non dovesse accadere il giornalista e conduttore, che se condannato rischia otto anni di carcere, ha detto che farà appello alla corte di Strasburgo.

Nel messaggio di Whatsapp fra Nuzzi e Monsignor Balda del 21 Aprile scorso di legge: Gianluigi Nuzzi: «Un augurio di buona giornata, come stai?
Mons. Balda: «Bene manana molto preoccupato per la situazione parliamo»
Nuzzi: «Quale in particolare?»
Balda: «In vaticano guerra aperta»
Nuzzi: «Tra chi?»
Balda: «In questo momento tutti lotano per controllare la prefettura, io mi ritrovo in mezzo e attaccato. Ma la liberta e l’indipendenza è un grande dono e mai la perderò»
Nuzzi: «Grande don»

Il 26 Aprile 2015, invece, dopo la foto inviata da Mons Balda si legge: Balda: Cosi ho trovato la porta de la mia casa al interno»
Nuzzi: «Stasera? Caspita»
Balda: «O trovato così»
Nuzzi: «Vogliono farle paura»
Balda: «Sono stato 4 giorni fuori»
Nuzzi: «Portato via qualcosa?»
Balda: «No sembra»
Nuzzi: «Era aperta?»
Balda:«No, chiusa a chiave»
Nuzzi: «Provato a entrare?»
Balda: «No questo è l’interno da solo se puo fare de l’interno»
Nuzzi: «Mmm, un avviso?» Balda: «Questo dice la nostra amica»”.

Il 27 aprile 2015 si legge:
Balda: «Questa settimana come stati di tempo???»
Nuzzi: «Ho l’influenza sono a letto tutto ok?»
Balda:«Dio mio. Il fine del mundo: Andiamo avanti è pesante. Ma bene»
Nuzzi: «Altre sorprese?»
Balda: «Per adesso no stanno tentando de screditare a quelli que anno fiducia del Papa inventando tutto»
Nuzzi: «Vuoi scrivere una mail con i dettagli?»
Balda: «E il sistema non mi fido. Non di te. Non so si fino a dove sono arrivati»
Nuzzi: «Prendi però degli appunti come un diario così poi mi dici quando ci vediamo e non dimentichi. Ho capito certo»
Balda: «ok»
Nuzzi: «Tranquillo»
Balda: «Sto tranquillo molto»
Nuzzi: «La fede aiuta»
Balda: «Come no»
Nuzzi: «Il sapere di essere belli e onesti apre le porte alla tranquillità»
Balda: «E anche la segurezza de aggire con onestà»
Nuzzi: «Esatto»
Balda: «Si può svagliare anche molte volte»
Nuzzi: «Humanum est»
Balda: «Ma no sono un delincuente»
Nuzzi: «Qualcuno lo dice?»
Balda: «Ohhhh come no. Inventano di tutto ti racconterò».

Il 19 maggio 2015: Nuzzi scrive: «Come stai?» e Balda risponde: «Bene dopo un po’ di riunione sembra che le cose vanno avanti ma la guerra è aperta».

Il 28 giugno 2015:
Balda: «E abituale che i contratti in Vaticano non siano firmati se c’è qulache problema si firmano……..Si può negare, firmare….mai si sa….è un mondo di delinquenti»
Nuzzi: «Quindi ce n’erano tanti di non firmati di contratti»
Balda: «Siiiiiii»
Nuzzi: «Ma che brutto»
Balda: «Molto»
Nuzzi: «Però……»
Balda: «Alibaba era un bimbo…..»
Nuzzi: «Ma non ti viene la depressione?»
Balda: «Dio aiuta lo vedo»
Nuzzi: «Meno male lo senti?»
Balda: «Tutti i giorni. Anche il male è forte»
Nuzzi: «Tu dici che è con noi in questa storia?»
Balda: «Spero di si».

Napoli – Inter probabili formazioni Serie A 14^ giornata: Insigne ce la fa

Aids dieci miti da sfatare

Aids: 10 luoghi comuni (falsissimi) da sfatare su questa sindrome