in ,

Venezia 72, il trailer di “Frenzy (Abluka)”: Emin Alper racconta il caos politico di Istanbul

Dopo Beyond The Hill del 2012, con cui ha ottenuto numerosi riconoscimenti, il regista Emin Alper porta a Venezia il suo nuovo film dal titolo “Frenzy (Abluka)”: frenzy ovvero frenesia, delirio e follia in una Istanbul segnata dal caos politico in un momento storico fittizio quanto possibile.

Emin Alper racconta di Istanbul, una delle principali città turche, caduta nella morsa della violenza politica: qui, due fratelli (Kadir e Ahmet)che si ritrovano dopo tempo e prigionie cercano di sopravvivere in uno dei sobborghi più difficili della città, uno di quelli usati dai terroristi come base per le loro azioni. Frenzy, commenta il regista, “Racconta di come il sistema politico trasforma piccoli uomini in parti del suo meccanismo di violenza, fornendo loro autorità e strumenti di violenza, che alla fine si rivoltano contro di loro e li conducono alla distruzione”.

Emin Alper pone l’attenzione su come Kadir e Ahmet, come tanti altri cittadini, siano al contempo vittime e strumenti del sistema: con le loro azioni, con il loro modo di guadagnarsi da vivere hanno entrambi la possibilità di decidere le sorti della vita di altri. Tutto questo limitandosi a eseguire ordini senza rendersi conto del potere nelle loro mani “Sono indifferenti agli effetti causati dai loro strumenti. Ciononostante, non possono sfuggire agli effetti soffocanti del clima politico. La violenza che li circonda e le pressioni dalle autorità li rendono sempre più paranoici. L’esito di questa paranoia è letale, a causa proprio delle armi che hanno a disposizione”.

wednesday 9 film venezia

Wednesday, May 9 recensione Venezia 72: piccolo ingranaggio che funziona

sanacity

Sana 2015 Bologna: biologico, Sanacity e le serate di cibi e vini rivoluzionari