in

Venezia 76, Ambra Angiolini innesca la bomba: sfilata di influencer, «Chi sono questi per stare là?»

Il post Instagram di Ambra Angiolini svela solo la punta dell’iceberg dell’immensa polemica dietro i red carpet di Venezia 76. L’edizione della Mostra del Cinema di Venezia nel vivo proprio in questi giorni non può non essere ricordata per la parata di influencer (molti dei quali provenienti da Uomini e Donne) che sta facendo bella mostra di sé sul tappeto rosso della Biennale. Ma a che titolo, ci si chiede, Giulia De Lellis o Ignazio Moser – solo per citarne alcuni – percorrono quei pochi ma ambitissimi metri, acclamati da stuoli di fotografi come fossero star di Hollywood? La cosa diventa ancor più clamorosa se si pensa che un’attrice come Ambra Angiolini posti il suo scatto con hashtag “Venezia 76”, “from home”. Già, direttamente da casa sua. Con l’immancabile ironia che la contraddistingue, infatti, la compagna di Allegri pubblica un selfie del suo primo piano con il nulla dietro corredato dalla legenda: “Venezia 76 red carpet ‘The New Pope’… ops! Scusate ho sbagliato didascalia…”. I commenti non tardano.

Venezia 76, parata di influencer e gli attori… a casa!

“Ma una volta non sei stata la madrina?”, chiede qualcuno sotto lo scatto di Ambra. E la Angiolini non perde l’occasione per replicare: “Si certo. Esperienza rara”. Risponde immediatamente. “Non smetto di ridere! – chiosa velatamente qualcuno – Sei il mio genio bellissimo”. La polemica per l’andirivieni di paladini del web a Venezia 76 esce poi dalle righe per farsi palese: “Ti stimo per questo post. – scrive un’utente – È veramente assurdo. Il Festival del Cinema di Venezia, patrimonio culturale d’Italia che si è trasformato in una sfilata di influencer nessuno dei quali ha fatto mai neppure un cameo. È veramente triste questa cosa… zero rilievo ai film ed agli artisti… solo défilé anche di dubbio gusto. Sono convinta che ci sia spazio per tutti, ma perché invadere spazi altrui? Perché?”.

“La sede staccata di Uomini e Donne…”, il Festival perde il suo fascino

“Perfettamente d’accordo!!!! Mai sono state dette parole più vere!!!”, oppure, “Concordo. Quest’anno il Festival sembra la sede staccata di Uomini e Donne…”. I consensi alla considerazione sulla Biennale sono parecchi, e non solo sotto il post della Angiolini. Basta fare un giro sul web per imbattersi in domande copiose e frequenti sul perché tante creature di Uomini e Donne, o altri influencer social, abbiano preso il posto che un tempo era riservato a star del cinema, che nell’ambito del Festival di Venezia – la manifestazione cinematografica più antica al mondo dopo l’Oscar – avevano modo e ragione di esistere. Insomma, l’urlo del web sembra essere oggi unico: “Ognuno al suo posto!”.

Leggi anche —> Julie Andrews: «’Mary Poppins’ io? Tutt’altro che perfetta: non so cucinare, dico parolacce e…»

Governo Conte bis, la lista ufficiale dei ministri

Valentina Vignali in intimo: il lato B fasciato dal perizoma nero è sbalorditivo