in

Venezia acqua alta record, non era così dal ‘66: l’appello del sindaco

Davvero allarmante quanto sta accadendo in queste ore a Venezia a causa dello scirocco. Nella città lagunare, famosa in tutto il mondo, l’acqua ha raggiunto i 187 cm sopra il livello medio del mare. Secondo gli esperti la situazione è destinata a peggiorare: per alcuni si raggiungerà presto il metro e novanta. E il Centro Maree Comunale conferma che si tratterebbe della seconda misura storica, dopo il 1966 quando l’acqua toccò i 194 cm. Ricordiamo che al momento la città sta subendo raffiche di vento di scirocco da 100 km orari. Qualcosa di assolutamente imprevisto.

Venezia acqua alta record, non era così dal ‘66: l’appello del sindaco

Preoccupato il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, che ha lanciato un appello: «Chiediamo al governo di partecipare e di capire a che punto è l’organizzazione del Mosè che qui si rischia di non farcela più», queste le parole del primo cittadino della città veneta dopo aver effettuato un sopralluogo in piazza San Marco sommersa dall’acqua. Una portata eccezionale, quanto inaspettata. «Domani chiederemo lo stato di calamità naturale perché i costi rischiano di essere tanti e stiamo ancora aspettando che il livello dell’acqua salga ancora. Abbiamo bisogno che tutti ci diano una mano per affrontare quelli che sono chiaramente gli effetti dei cambiamenti climatici. Ora si capisce perché il Mose serve», ha dichiarato Luigi Brugnaro.

«Stiamo affrontando una marea eccezionale»

«Domani, mercoledì 13, ci aspettiamo un nuovo picco, bisogna che la gente stia a casa», ha detto il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro nel filmato diffuso sui social. Su Twitter sempre il sindaco ha ribadito: «Stiamo affrontando una marea eccezionale!». Ovviamente domani scuole chiuse a Venezia e nelle isole limitrofe. Un evento raro, lo ripetiamo. Stamattina l’acqua era già a quota 127 centimetri, in serata in centro ha superato i 180 cm e invaso il simbolo della città: la Basilica di San Marco. Ad essere stati sommersi anche i marmi recentemente sostituiti.

Leggi anche —> Meteo prossimi giorni 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

condominio anziani gay, condominio anziani omosessuali,

Lei ha 105 anni e lui 106, sono la coppia più vecchia del mondo: «Il nostro segreto? La gentilezza»

Il Santo del giorno 13 Novembre: Sant’Omobono di Cremona